Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al Trofeo Tuscia, venti volte sul podio i giovani talenti del team Tana delle Tigri

MONTALTO DI CASTRO – Prestazione stellare del Karate Team Tana delle Tigri al 5°Trofeo Tuscia di Karate svoltosi al Palazzetto di Montalto di Castro. In un palazzetto gremito si sono sfidati oltre duecento atleti su tre tatami di gara sotto la supervisione degli arbitri dell’EPS Csain.

 
Una gara solo di Kata, specialità con un livello abbastanza alto, organizzata dai Maestri Mario Pezzola e Francesco Di Campli in maniera quasi impeccabile, che ha visto confrontarsi una decina di società tra le quali Viterbo, Tuscania, Montalto, Bagno Regio, Pitigliano, Manciano, Monte Argentario, Orbetello, Roma.
Erano presenti l’assessore allo Sport del Comune di Montalto Marco Fedele e il maestro Maurizio Amato 6°Dan
che hanno premiato gli atleti sul podio insieme ai responsabili degli arbitri.
Il team orbetellano e argentarino presente con ben ventiquattro bambini dai quatto ai dodici anni, si è fatto valere salendo sul podio per ben venti volte. Tra i più piccoli (quattro anni) ottime prestazioni di Giacomo Innocenti e Nadim Abdelbari, rispettivamente secondo e terzo con due prove che hanno divertito, ma anche emozionato il pubblico presente.

 
Nei cinque/sei anni ottime prove di Carla Genovese alla sua primissima gara, conquista il gradino più alto con una coppa più grande di lei e Giulia Maria Lacatus al secondo posto ed argento. Jacopo Grossi sfiora il podio di 0,1 decimo di punto ma la soddisfazione in una categoria numerosa non manca.
Nei sette/otto anni i gemelli Russo come spesso accade si ritrovano sul podio con Matteo primo e Tommaso secondo in uno scontro tutto in famiglia. Nella stessa categoria buonissimi riscontri dal nuovo arrivato Mario Ferrini che si piazza quinto e Nabil Abdelbari ottavo. Nei nove/dieci anni cinture bianche e gialle, altro podio in famiglia con Lucas Baraj largamente Primo, staccando tutti gli altri ed Alessio Giovani secondo. Tra le arancio verdi Daniel Bereza un altro habitué delle medaglie, si piazza al terzo posto.

 
Tra le femmine Sabrina Soatto dopo le ultime brillanti prestazioni e podi sfiorati riesce finalmente a portare a casa un meritatissimo bronzo con un terzo posto dopo uno spareggio perso di poco.
Alessia Zauli come al solito quando sente aria di gara, si trasforma e tira fuori il meglio di sé, e nonostante i pochi allenamenti riesce a salire sul gradino più alto del podio sotto l’attento sguardo del padre, dedicando l’enorme coppa alla madre rimasta a casa convalescente.
Un altro abituè Gabriele Toader dopo uno spareggio per il primo posto, cede il gradino a causa di un paio di errori nella seconda prova, nonostante il rammarico porta a casa un argento.
Alessandro Costanzo, altro novizio, nonostante meno di un mese di allenamento alla prima gara vince la grande emozione e sfodera una prova entusiasmante piazzandosi nientemeno che al secondo posto ed argento inaspettato.

 
Nella categoria 11/12 anni gialla ottima prova di Valerio Berogna che arriva terzo con il compagno Riccardo Busonero quinto nella stessa categoria.Tra le cinture bianche della stessa età invece, altro podio con Lorenzo Toader oro e Denis Ursu argento, nonostante l’alto numero di partecipanti.
Tra le femmine cintura gialla arancio 11/12 anni, le nostre gialline con molta grinta, come spesso accade, vanno ad occupare i gradini più alti con Shantall Brancacho Oro e Domiziana Noferi Argento.
Tra i più grandicelli categoria 12/13 anni altri due primi posti, con i campioni Regionali Csen ed internazionali a San Marino (entrambe le gare in kumite), Tommaso Trillocco cintura Blu e Filippo della Monaca Verde/Blu che in meno di un mese hanno preparato un Kata superiore portandolo in gara a decisione loro con discreto risultato estetico e massimo profitto.

 
Il team Tana Delle Tigri torna a casa con un secondo posto in classifica generale, otto ori, sei argenti e quattro bronzi, merito del lavoro di squadra a partire dagli Istruttori Nevio Sabatini e Mourad Lamine (non presente causa lavoro) , dai coach che accompagnano gli atleti sui Tatami, Tamara Calchetti ottima organizzatrice, Giovanni Russo alla logistica, Guido Zauli collaboratore di gara, e soprattutto e mai come questa volta del pubblico amico (genitori, parenti, amici) che ha incoraggiato i bambini in gara dall’inizio alla fine, facendosi notare anche dagli organizzatori i quali li hanno omaggiati con i complimenti.
La giornata si è conclusa con un pranzo collettivo, dove i bambini oltre che il meritato pasto, hanno giocato e si sono divertiti, socializzando e conoscendosi un po’ di più. Altra trasferta più che positiva ed oltre ogni rosea aspettativa per la società lagunare argentarina che sorride per gli ottimi risultati che stimolano per i prossimi appuntamenti, e mostrano il buon lavoro svolto finora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.