Il Consiglio di Stato “boccia” l’inceneritore. Benini: «Hanno vinto i cittadini»

FOLLONICA – «Sull’inceneritore di Scarlino il sindaco di Follonica e i cittadini hanno avuto ragione. Lo conferma la sentenza del Consiglio di Stato pubblicata oggi: la società Scarlino Energia non è autorizzata ad operare» a farlo sapere una nota congiunta dei sindaci di Follonica e Scarlino

“Questa sentenza dimostra che non ci siamo sbagliati – spiega il sindaco di Follonica Andrea Benini – l’inceneritore rappresenta un pericolo per l’ambiente e per la salute dei cittadini. Adesso dobbiamo occuparci del futuro dei lavoratori impiegati nell’impianto e chiederemo subito alla Regione Toscana di aprire un tavolo interistituzionale per trovare una soluzione per queste persone e le loro famiglie”.

“Le nostre preoccupazioni erano fondate – commenta Marcello Stella, sindaco di Scarlino – dobbiamo però garantire i livelli occupazionali e ci impegneremo subito in questo senso”.

Commenti