Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un’ora di camminata lungo la via dei fari per i nordic walker argentarini

MONTE ARGENTARIO – Porto Santo Stefano non è solo uno dei posti di mare più belli al mondo, ma è luogo che ha anche una lunga e romantica via dei fari chiamata anche via degli innamorati e alla sua fine, nella Punta Lividonia, ha non uno ma addirittura due “sentinelle del mare” vicine come pochissimi posti nella terra. In onore a tutta questa bellezza, stamani un gruppo di nordic walker dell’Argentario, armati dei particolari e indispensabili bastoncini e composto da Simonetta Picchianti, Carla Bardi, Grazia Zazza, Grazia Castriconi, Mirella Rosi, Mario Alocci, Andrea Gabrielli, Francesco Picchianti e Daniele Busetto ha visitato questi stupendi siti, camminando nella maniera salutare nordica.

Partendo da Porto Santo Stefano infatti, a Punta Lividonia si trova prima l’antico faro attivato nel 1883 dalla Regia Marina, dismesso per la sua posizione non completamente visibile e per problemi geologici, nel 1970 messo all’asta e acquistato dalla famiglia Macioti che lo ha ristrutturato molto visibile, tutto bianco; poco vicino è in funzione l’altro faro, costruito nel 1926, ad alimentazione elettrica e ad ottica fissa, ha un lampo bianco ogni 5 secondi della portata di 16 miglia nautiche.

L’infrastruttura è costituita da una torre a sezione ottagonale in muratura bianca con galleria interna, che si eleva addossata alla parte centrale della facciata anteriore di un fabbricato a pianta rettangolare in muratura rossa, disposto su due livelli, con finestre ad arco a sesto acuto in stile neogotico al secondo piano della palazzina, che in passato ospitava le abitazioni dei guardiani prima della sua definitiva automatizzazione. La parte sommitale della torre costituisce la base del tiburio della lanterna metallica grigia a sezione circolare, dotata di lente di Fresnel di secondo ordine. E’ in corso una gara a progetto per l’affidamento del faro a enti, associazioni o privati da parte dell’Agenzia del demanio.

I camminatori nordici hanno percorso la via dei fari in un’ora circa, godendo per tutto il tempo delle varie viste mozzafiato. Per diventare nordic walker dell’Argentario basta chiamare la capogruppo Simonetta Picchianti al numero di cellulare e whattsapp 3287346803 e avere le prime ore del sabato mattina libere, volere migliorare fisicamente, stare in simpatica compagnia e fare turismo ambientale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.