Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

All’asta beni per oltre 4 milioni di euro: «Costretti a vendere per mettere in sicurezza strade e scuole»

GROSSETO – «4 milioni e 224mila euro la stima per i beni sul territorio che la Provincia ha deciso di mettere in vendita» a farlo sapere una nota dell’Ente.

«Nel dettaglio, si tratta di una unità immobiliare a Principina a Terra – illustra la nota – il cui prezzo d’asta è fissato a 181mila euro, un deposito a Porto Ercole per 31mila euro, un immobile al Puntone di Scarlino per un prezzo d’asta di 282mila euro. Sempre a Scarlino è localizzato un altro immobile che sarà messo all’asta per 650mila euro. Tra le alienazioni, due appartamenti alla Triana, nel comune di Roccalbegna, rispettivamente del valore di 40mila e 37mila euro, un immobile a Pereta, nel territorio di Magliano in Toscana, per 97mila euro, ed un immobile in via Damiano Chiesa a Grosseto che sarà messo all’asta a partire da due milioni di euro».

«Pur di mettere in cantiere gli interventi necessari al territorio, siamo pronti a dismettere i nostri beni – spiegano Antonfrancesco Vivarelli Colonna, presidente della Provincia di Grosseto, ed il consigliere delegato Marco Biagioni – Da mesi ormai denunciamo strenuamente il pericolo costante per i cittadini che percorrono le nostre strade e studiano nelle nostre aule le cui manutenzioni diventano sempre più difficili da garantire. Ma, come nostra consuetudine, oltre alla denuncia ci impegniamo nella soluzione dei problemi. Questo di oggi è un esempio chiaro: utilizzeremo le risorse provenienti dalle alienazioni per interventi sulla viabilità e sull’edilizia scolastica».

Il bando è visibile qui: http://www.provincia.grosseto.it/fileadmin/01_AlteRadice/04_Dati/01_Mount/Struttura/Articolo26/avviso_alienazione_immobili.pdf

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.