Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“La pitonessa di Endor” sotto la lente di ingrandimento: torna il corso d’arte

Più informazioni su

GROSSETO – È dedicato all’opera “La pitonessa di Endor” di Pier Dandini la quarta lezione del corso d’arte “Corrispondenze” promosso da Clarisse Arte di Fondazione Grosseto Cultura. L’appuntamento è per giovedì 10 gennaio alle 18 nella sala conferenze di Clarisse Arte in via Vinzaglio 27 a Grosseto: l’iniziativa è gratuita ma è riservata ai soci di Fondazione Grosseto Cultura (nell’occasione sarà comunque possibile sottoscrivere o rinnovare la tessera, che ha la durata di 365 giorni).

«Il corso – spiega il direttore di Clarisse Arte, Mauro Papa – si propone di prendere in esame, volta per volta, un capolavoro della donazione Luzzetti, in parallelo con un’opera d’arte contemporanea presente in città». Questa volta a tenere la lezione sarà Lucia Ferri. «La pitonessa di Endor – spiega – evoca lo spirito di Samuele alla presenza di Saul. È un dipinto realizzato da Pier Dandini alla fine del Seicento e raffigura un episodio dell’Antico Testamento. Artista fra i più autorevoli del Seicento e Settecento fiorentino, nipote dei pittori Vincenzo e Cesare Dandini, Pier Dandini fu ignorato dalla critica ottocentesca, venendo riscoperto e valorizzato a partire dalla metà del Novecento grazie al contributo di importanti storici dell’arte, collezionisti e antiquari tra cui proprio Gianfranco Luzzetti».

Un’occasione da non perdere per cominciare a conoscere un’opera che farà parte della collezione destinata ad essere ospitata nello spazio in allestimento tra la Chiesa dei Bigi e Clarisse Arte. «La lezione – spiega ancora Lucia Ferri – introdurrà i partecipanti nel variegato mondo del Barocco fiorentino attraverso le sue molteplici sfaccettature per arrivare ad analizzare l’opera attraverso rimandi e confronti con opere e artisti che maggiormente influenzarono Dandini».

La corrispondenza con l’arte contemporanea avverrà analizzando l’opera di Vasco Bendini “La giostra dell’ippotoro”. Per informazioni chiamare il numero 0564 488067.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.