Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caos dei cartelli nella ztl: raffica di multe alle auto dei disabili

Più informazioni su

FOLLONICA – Raffica di multe nei confronti di numerosi cittadini possessori del “permesso disabili” per essere transitati, in modo abusivo, nel tratto Ztl di via Fratti dove il 15 ottobre scorso sono entrati in vigore i varchi elettronici per il controllo degli accessi alle zone a traffico limitato. Oltre agli autorizzati, però, anche il transito dei veicoli contrassegnati con il tesserino per invalidi, secondo il regolamento, è consentito.  Le contravvenzioni sono partite dal comando dei vigili urbani proprio in questi giorni e riguardano il mese di novembre. Si parla di 69,70 euro di multa per ogni transito illecito, o presunto tale.

Questa mattina, davanti al Comando della polizia municipale, numerosi cittadini si sono presentati per chiedere spiegazioni sulle sanzioni. Incredulità, rabbia e molto sgomento tra le persone, alcune accompagnate da parenti, che questa mattina si sono recate al municipio per contestare le multe e mostrare il proprio tesserino da disabile.

«E’ una roba fuori dal mondo – dicono i cittadini -, chissà quante multe arriveranno ancora? Per ora sono solo quelle di novembre. Ci deve essere un errore».

«Non ho certo le risorse economiche per pagare un avvocato – aggiunge una signora con il deambulatore – e non mi sembra neanche giusto essere trattata così. Come si fa? Ci passo spesso. La mia tessera di riconoscimento è sempre esposta in buona vista e valida. Non ho fatto niente di vietato».

Perché tanti cittadini sono stati multati così pesantemente? Forse la risposta si trova proprio in via Fratti, all’intersezione con via Marconi, nel punto in cui inizia la zona di traffico limitato. All’ingresso della ztl un cartello indica chiaramente il divieto di transito, eccetto autorizzati e veicoli contrassegnati con il tagliando dei disabili. Accade, però, che dieci metri più avanti si trova un secondo cartello (sopra il quale sono collocate le telecamere) il quale riporta la medesima scritta ma con l’aggiunta del numero di telefono della municipale la quale deve essere avvisata telefonicamente in caso di transito.

Ztl cartelli divieto Foll 2019

«E allora qual è il cartello giusto» – si chiedono i cittadini? «Sono passato proprio ieri sera –racconta un altro cittadino – ma al numero non rispondeva nessuno. Poi ho pensato, è logico perché la municipale osserva gli orari d’ufficio e quindi si dovrebbe telefonare il giorno successivo, ma quello non c’è scritto».

«A noi sembra una grande confusione – concordano tutti -, le multe per transito illecito che però illecito non è, i due cartelli contrastanti, le chiamate. Insomma, vogliamo delle risposte chiare e anche urgenti. Anche perché l’eventuale pagamento della multa in forma ridotta andrebbe eseguito entro pochi giorni. In ogni caso speriamo che si tratti di un errore amministrativo e che le multe verranno annullate».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.