Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Befana in Maremma: tre giorni di appuntamenti. Eccoli tutti, comune per comune

GROSSETO – Sulla scopa o a dorso di ciuco, e persino in 500. Sono tanti i mezzi di trasporto che la Befana, in questi anni, ha scelto per raggiungere la Maremma per portare dolci, calze e caramelle ai bambini buoni e anche a quelli più birichini. E come ogni anno gli eventi si moltiplicano e si sovrappongono un po’ in ogni paese, dall’Amiata al mare. Da sola o accompagnata dai Befanotti, attorno al fuoco, di sera, o la mattina, di casa in casa. Vediamo insieme gli “impegni” che la vecchina più amata dai bambini si è presa in Maremma.

Il 4 e il 5 gennaio in piazza Dante tornano le iniziative legate alla Befana del Comitato per la Vita che unisce la lotta al tumore con una delle feste più amate dai bambini. Grazie alla collaborazione con i Vigili del fuoco la vecchina si calerà da palazzo Aldobrandeschi a Grosseto sabato 5 gennaio poco prima delle 15.00 per la gioia di tutti i partecipanti. Ricchissimo il programma di eventi collaterali che termineranno con la grande Fiaccolata organizzata dalla UISP e dall’accensione della catasta di legna allestita ai piedi della statua di Canapone. Già dalle 15 di venerdì 4 gennaio sarà possibile avere ad offerta, nel tradizionale gazebo del Comitato per la Vita in piazza Dante, le calze cucite dalle donne vicine al Comitato e cariche di dolciumi. Info e programma dettagliato a questo LINK

A Marina di Grosseto (Grosseto) tre giorni di festa: venerdì 4 gennaio alle 21,00 Chiesa di San Rocco concerto di Natale. Elga Ermini (voce e Flauto traverso) e Tiberio Crea (chitarra acustica) accompagnati dal “Coro di Giuliana” ci regaleranno un concerto di celebri e suggestive arie natalizie. Sabato 5 gennaio piazza del mercato (piazza dell’Unità d’Italia) ore 17,00 ritrovo dei bambini con giochi e cioccolata calda; dalle 19,30/20,00 inizio serata con il Gruppo Folcloristico San Rocco. Riccardo Majorana Storico Vocalist di Lucio Dalla e per finire balli con Matte Dj Panini e vin brulè accompagneranno la tradizionale pira infuocata che brucerà la befana volante. Domenica 6 gennaio ore 11 piazza del Mercato (piazza dell’Unità d’Italia) consegna delle calze della Befana ai bambini.

Nona edizione di “Maremma che Befana!”, il raduno di befani e befane che si terrà domenica 6 gennaio nel centro di Grosseto. A partire dalle 15:00 befane, befani e befanotti suoneranno nelle vie del centro storico per poi ritrovarsi alle 17:00 in piazza san Francesco. Per tutto il pomeriggio in piazza sarà possibile “riscaldarsi” con cioccolata calda, vino rosso e vin brulè. In piazza sarà possibile per i più piccoli fare un giro sui pony e sarà presente la tradizionale catasta di legna che verrà accesa alle ore 17:00. Tutto il programma a questo LINK

A Montepescali (GrossetoSabato 5 gennaio 2019, zonzellata e a seguire, alle ore 17, l’incontro con i Re Magi e poi lo spettacolo del gruppo “Movimento Orientale”, con l’esibizione di balli del ventre. Alle 19.00 arriverà all’Osteria della Befana la stessa Befana, portando ai bambini dolci o carbone, come da tradizione. Il menù dell’Osteria sarà composto stavolta da “cibi orientali”. Domenica 6 gennaio, si concluderanno le iniziative, premiando il disegno e la lettera più bella e significativa dei bambini che avranno aderito, regalando calze con dolciumi e cioccolata calda con biscotti, ai presenti. Ad animare il pomeriggio vi saranno in questo caso i “Giovani della C.R.I.”. Per informazioni e prenotazioni, o per far ricevere i doni ai bambini: info a questo LINK

A Batignano (Grosseto) sabato 5 gennaio ore 16 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, letture di Natale e laboratorio creativo  per i più piccoli, a cura della Biblioteca Comunale Chelliana. Ore 17 –  sala ASBUC Usi civici, Piazza Vecchie Scuole,  presentazione del volume Focarili e falò rituali nell’Amiata e nelle Maremme della Toscana, a cura di Edo Galli e Giulio Bardi, Edizioni Effigi 2017. Ore 18 – da via di Mezzo a Piazza Pieve di S. Martino, presepio vivente con i bambini della Scuola Materna Baticuore di Batignano… e poi… arrivano i Re Magi. Ore 19 – Apericena in piazzetta, ore 21 –  Chiesa di S. Martino, via di Mezzo, concerto della Filarmonica Città di Grosseto. Domenica 6 gennaio ore 16 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, laboratorio creativo per i più piccoli, a cura dell’ Associazione culturale  Amici di Sara, ore 18 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, In compagnia della Befana…, a cura della Pro Loco di Batignano ore 19 –  Chiesa di San Giuseppe, via del Gelsomino, premio Debora Sulas al presepe più originale fatto dagli alunni delle scuole cittadine, con accompagnamento musicale a cura di Ivana Danti al clarinetto. Info a questo LINK

Al Museo di storia naturale di Grosseto domenica 6 gennaio gran finale delle festività con “Epifania del museo”: durante l’orario di apertura, dalle 16 alle 20, un operatore sarà a disposizione per accompagnare i visitatori alla scoperta delle esposizioni nelle sale del museo e a raccontare le attività della struttura e i progetti per il futuro. Il tutto al costo del biglietto d’ingresso: il servizio guida è incluso. Info a questo LINK

Alla Casa del Quartiere a Grosseto venerdì 4 gennaio alle 17 un incontro dal titolo “Ma chi è la Befana?” a cura dell’Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma: un dialogo su questa tradizione insieme a Paolo Nardini, Nevia Grazzini e Edo Galli, ricercatori dell’Archivio. Infine il 6 gennaio, “Maremma che Befana”, farà tappa anche alla Casa del Quartiere per chiudere la settimana dedicata a questa tradizione che chiude le festività.

A Barbanella (Grosseto) arriverà puntuale come ogni anno la Befana, nel pomeriggio del 6 gennaioOrganizzato dal Comitato festeggiamenti Barbanella con il sostegno del Comune, l’appuntamento è domenica 6 alle 14.30 in via de Amicis. Info a questo LINK

Museo archeologico di Grossetosabato 5 Gennaio 16.30 e 17.30 In attesa della befana. va in scena “La Befanite”, teatrino delle ombre dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni, durata prevista: 1/2 ora, massimo 25 partecipanti a turno, ingresso 1 euro. Al termine caramelle per tutti. Info a questo LINK

All’ospedale Misericordia di Grosseto arriva la Befana dei pompieri: l’appuntamento è per sabato 5 gennaio alle 10,30. Domenica 6 gennaio la Befana arriverà invece al distaccamento di Orbetello. Info a questo LINK

Teatro Nucleo arriva a Grosseto il 6 gennaio con lo spettacolo Chenditrì-L’albero delle Caramelle, che si terrà a Chicchi d’Arte in viale Europa 11/o. Info a questo LINK

All’Aurelia Antica (Grosseto) l’appuntamento è per sabato 5 gennaio a partire dalle 16.30. Un evento d’eccezione, perché la Befana comparirà in sella a una bicicletta anziché sulla tradizionale scopa. Info a questo LINK

L’associazione Rione Senzuno (Follonica) ha organizzato per il 6 gennaio “Arriva la Befana a Senzuno”, diventato ormai un tradizionale appuntamento per la Città. Intorno alle ore 11 la Befana arriverà in piazza Portogallo accompagnata da un pony e proseguirà per un giro nel quartiere, da via Palermo in via della Repubblica, via Lucca per ritornare in piazza Portogallo, dove distribuirà piccoli doni ai bambini intervenuti, ansiosi di incontrare la ‘vecchina’ più famosa del mondo che conclude le festività natalizie. Info a questo LINK

Teatro di Ribolla (Roccastrada) domenica 6 gennaio, giorno dell’Epifania, l’associazione Partite IVA di Ribolla ed il Comune di Roccastrada presentano lo spettacolo del coro gospel Sisters & Brothers Gospel Choir Ensemble. Il programma del concerto di Natale comprende i trascinanti classici della musica gospel e spiritual (Oh, Happy Day, When the Saints go marchin’ in, Amazing Grace…)

Ad Orbetello, in piazza Eroe dei due mondi, il 5 gennaio, la Befana donerà le caramelle a tutti i bambini presenti. Sul palco verrà organizzata la tipica tombolata con ricchi premi info a questo LINK

A Scansano torna il tradizionale appuntamento dell’Epifania. Il 6 gennaio è previsto un grande pomeriggio di festa. Il programma prenderà il via a partire dalle 16 quando, nel piazzale delle Cascine, si esibiranno i Menestrulli, gruppo di Pancole ormai conosciuto e apprezzato in tutta la Toscana che insieme al Gruppo Folcloristico Rumeno allieterà tutti gli spettatori con canti popolari e musica tradizionale. Alle 17 sarà acceso un fuoco per bruciare metaforicamente la Befana e cercare di scacciare prima possibile l’inverno. Durante lo spettacolo si potrà degustare la bruschetta con l’olio ma anche altri prodotti tipici del territorio come vin brulé e squisiti dolci artigianali. «Una giornata voluta dall’amministrazione comunale per salutare le festività e cominciare il nuovo anno insieme» afferma il sindaco Francesco Marchi.

A Magliano in Toscana il 5 gennaio, nella Pieve di San Martino, concerto per l’Epifania, a cura dell’associazione “Le muse del nespolo”. 6 gennaio l’arrivo della Befana, con animazione e merenda per i bambini. Info più dettagliate a questo LINK

A Poggio Murella (Manciano) Il 4 gennaio torneo di panforte. Il 5 gennaio befana poggiaiola e il 6 gennaio arrivo della Befana per bambini. Info a questo LINK

A San Martino sul Fiora (Manciano) il 3 gennaio giochi tipici di società per bambini e il 5 gennaio canto della Befana per bambini per le vie del paese. Il 6 gennaio santa messa e presepe vivente. Info a questo LINK

A Monterotondo Marittimo sabato 5 gennaio, alle 16, arriva la Befana con gli zampognari per le vie del paese. A cura dell’associazione G.R.S.N.A. Domenica 6 gennaio, alle 10 e 30, nelle vie del centro storico canti natalizi tipici toscani con i cantori di Suvereto. Progetto Dondolo senza barriere, in collaborazione con i bambini della scuola dell’infanzia. Alle 17 Fuochi d’artificio a chiusura delle festività natalizie. Lunedì 7 gennaio, alle 11, alla scuola dell’infanzia La befana dai bambini a cura dell’associazione Il sambuco. Info a questo LINK

A Santa Fiora venerdì 4 gennaio, alle 17, a teatro, proiezione del film per bambini, assassinio sull’Orient Express. Sabato 5 gennaio Canti della BefanaDomenica 6 gennaio la Befana in piazza Garibaldi. Info a questo LINK

A Tirli (Castiglione della Pescaia) sabato 5 gennaio verrà festeggiata la 43esima edizione della festa della Befana in piazza del Popolo a partire dalle ore 20 scaldandosi intorno al fuoco. Info a questo LINK

Gerfalco (Montieri) presenta il suo mercatino enogastronomico artigianale in attesa della Befana, che si terrà sabato 5 gennaio all’interno del Centro Visite della Riserva Naturale di Cornate e Fosini, situato all’ingresso del paese, a partire dalle ore 10:00 per tutta la giornata. Info a questo LINK

A Porto Ercole (Monte Argentario) per due giorni consecutivi, sabato 5 e domenica 6 gennaio dalle ore 16,30 alle 19, sfilerà da piazza Santa Barbara attraverso i suggestivi vicoli del paese vecchio il presepe vivente. A Porto Santo Stefano, l’ultima Rievocazione della Natività curata dalla Parrocchia è in programma per il giorno della Befana dalle ore 16,30 alle 19.00. Info a questo LINK

Passerà da Porto Santo Stefano (Monte Argentario) la Befana 2019 dell’Argentario. Il tradizionale appuntamento con la vecchina più attesa dell’anno è per il primo pomeriggio di domenica 6 gennaio. Alle ore 15,00 circa la Befana arriverà in piazza dei Rioni carica di calze piene di dolci e golosità che distribuirà ai bambini ansiosi di incontrarla. Il pomeriggio, che conclude le festività natalizie, prosegue con la visita, dalle ore 16,30, al presepe vivente nei vicoli e sulle scalinate del centro storico sotto la Fortezza Spagnola.

Domenica 6 gennaio al Museo archeologico di Piombino la mattina alle ore 10.30 arriva al Museo “La Befana vien… di mattina”, letture per bambini organizzate in collaborazione con i lettori volontari Nati per Leggere Piombino e la Biblioteca civica falesiana di Piombino (ingresso gratuito). Sempre domenica, ma alle 16.30, il Museo ospiterà il primo appuntamento delle “Domeniche in musica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.