Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È Francesco il primo nato del 2019, e Mattia l’ultimo del 2018. Ecco i nuovi maremmani

Più informazioni su

GROSSETO – Sono due maschietti, Mattia e Francesco, il primo e ultimo nato all’ospedale di Grosseto. Mattia, figlio di Juliet Chessa e Alessandro Pagli, di Scarlino, è nato alle 8.55 del 31 dicembre 2018, mentre Francesco Terracciano, figlio di Federica Polvani e Pasquale Terracciano, di Grosseto è nato alle 2:36 del 1 gennaio. Il primo pesa 3 chili e 250 grammi, e il secondo 3 chili e 90 grammi.

E nel mondo, secondo l’Unicef sono 395.072 i nuovi nati dalla mezzanotte, un quarto solo in Asia meridionale. Dalla mezzanotte, Sydney ha dato il benvenuto a circa 168 bambini, Tokyo a 310, Pechino a 605, Madrid a 166, Roma a 89 e New York a 317. «Complice il fuso orario sono state le isole Fiji, nel Pacifico, ad aver accolto il primo bambino, mentre gli Stati Uniti l’ultimo» scrive lo “Sportello dei diritti”. «A livello mondiale, e in ragione del numero della popolazione e del tasso di crescita demografica, oltre la metà di queste nascite dovrebbe avvenire in soli otto Paesi: in India 69.944; in Cina 44.940; in Nigeria 25.685; in Pakistan 15.112; in Indonesia 13.256; negli Usa 11.086; nella Repubblica Democratica del Congo 10.053; in Bangladesh 8.428. Nelle case di tutto il globo arriveranno moltissimi Alexanders e Ayeshas, Zixuans e Zainabs, mentre i nomi più utilizzati in Italia saranno Sofia, Aurora, Leonardo, Alessandro e Lorenzo. Il 2019 segnerà anche il 30esimo anniversario dell’adozione della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che l’Unicef ricorderà con eventi globali durante tutto l’anno».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.