Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd: «Il sindaco smetta di vantarsi dei soldi per le spiagge: non è merito suo ma della Regione»

Più informazioni su

ORBETELLO – «A Orbetello arriveranno 2milioni e 200mila euro e il sindaco continua a dire che è tutto merito suo» il gruppo consiliare Pd area riformista commenta l’arrivo dei soldi per le spiagge da parte della Regione. «Si tratta di un intervento tampone sulle spiagge spazzate via dalle mareggiate di fine ottobre. Un risultato di cui il sindaco lagunare Andrea Casamenti va fiero rivendicandone i meriti e il peso che il Comune di Orbetello avrebbe in Regione Toscana».

«Qui non si tratta di merito e di avere più peso rispetto ad altri Comuni – prosegue il Pd -. La Regione Toscana, da subito, ha fatto sopralluoghi in ogni zona danneggiata e un grande lavoro lo ha fatto l’ufficio del Genio Civile che è andato sul posto, ha verificato le criticità e ha fatto un resoconto degli interventi in modo che venissero reperiti i fondi necessari per il ripristino delle spiagge. Il sindaco non ha nessun merito se non quello di essere andato, al pari di altri sindaci di Capalbio, Isola del Giglio e degli altri Comuni danneggiati, a firmare il protocollo di intesa a Piombino, davanti al presidente Enrico Rossi. Il Genio Civile ha fatto i progetti preliminari che adesso i Comuni, soggetti attuatori, dovranno far diventare esecutivi per affidare i lavori di ripascimento».

«Invitiamo il sindaco a non vantarsi dei soldi ottenuti. Non ha avuto 2 milioni e 200mila euro perché è bravo ma li ha avuti perché le coste del suo territorio sono molto danneggiate e la Regione Toscana ha ritenuto opportuno assegnare a Orbetello quella cifra. Ora è il tempo di darsi da fare. I progetti devono essere pronti in tempi rapidi. I lavori devono essere finiti al massimo entro maggio. Si può arrivare lunghi a mettere le luci di Natale, come è avvenuto quest’anno, ma non si può arrivare tardi a sistemare le spiagge. Ne va del lavoro di molti imprenditori. Ricordiamo poi a Casamenti che gli interventi che inizieranno nel 2020, quelli che dovranno risolvere il problema in via definitiva, risalgono al tempo dell’amministrazione guidata da Monica Paffetti. Interventi di ben altra natura rispetto a questi che permetteranno ai balneari di risolvere il problema ma che non saranno definitivi. Ora non serve vantarsi. Serve lavorare».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.