Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premio della città a Sheila Russo: «Lo dedico alle mie nipoti, certi traguardi più difficili per le donne»

CAPALBIO – Riconoscimento speciale dalla cittadina di Capalbio, alla dottoressa Sheila Russo ingegnere robotico impegnata nel campo della ricerca e della didattica.

Iscritta nell’anagrafe capalbiese fra i cittadini italiani residenti all’estero, è fondatrice di un laboratorio di
robotica applicata ai materiali e cofondatrice e condirettrice del “Soft Materials Processing Core Lab” all’Università di Boston. Nel corso degli anni ha maturato una vasta esperienza nel campo del design, della
meccanica, dei materiali e della costruzione di robot miniaturizzati, flessibili e pratici per l’impiego nella chirurgia microinvasiva.

Nella sala delle esposizioni della Galleria de Il Frantoio, ad accogliere Sheila Russo, c’era l’amministrazione comunale con il sindaco Bellumori, parenti, amici, rappresentanti del mondo dell’Associazionismo locale e alcuni ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo. Ospite di grande prestigio il professore Paolo Pietro Bianchi, direttore del Dipartimento della Chirurgia Generale e Specialistica ASL SudEst, Direttore della Chirurgia Generale al Misericordia di Grosseto e coordinatore della Scuola Internazionale di Robotica a Grosseto. Ha introdotto la cerimonia il giornalista di grande energia Paolo Mastracca.

Sheila ha ritirato la targa dedicando il suo lavoro e sacrificio alla famiglia e alle nipoti sedute in prima fila “per una donna non è mai facile raggiungere traguardi importanti in special modo in certi settori”. Oltre alle felicitazioni ed agli auspici per la carriera, la targa dell’amministrazione e un presente da parte della Codiretti
Sezione di Capalbio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.