Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

11mila euro dal Comune per il Villaggio di Natale: «Cifra eccessiva. Voglio accesso agli atti»

FOLLONICA – Domanda di attualità con richiesta di accesso agli atti del consigliere comunale Daniele Pizzichi, che chiede chiarimenti sul patrocinio del Comune concesso al “Villaggio di Natale”, evento promosso dalla Pro Loco.

«Si concede il patrocinio del Comune per la realizzazione dell’evento Villaggio di Natale, promosso dalla ProLoco, denominato. Nella proposta – spiega Pizzichi – si specifica che l’evento ha una durata che va da Sabato 8 Dicembre 2018 a Domenica 6 Gennaio 2019 . Si chiede perché, nella proposta, si specifica che l’evento vedrà la presenza di 10 casette in legno da posizionare nella zona interna al cancello dell’Ilva , ma le casette realmente posizionate in suddetta area sono 6 e tali casette saranno aperte solamente nei weekend e non in tutti i giorni della settimana. La proposta,inoltre, dice che : “verranno allestiti 2 gonfiabili, un jumping e un percorso didattico per bambini . Tali intrattenimenti saranno funzionanti tutti i giorni dell’evento”. Oggi Giovedì 20 Dicembre ancora non sono stati installati i due gonfiabili, né la struttura Jumping, mentre l’istallazione del percorso didattico è stata completata soltanto oggi. Tutti gli intrattenimenti, quindi, ancora non sono funzionanti».

«Per la realizzazione di tale evento sono stati stanziati ben 11mila euro – dice ancora il consigliere – una cifra probabilmente eccessiva, poiché in tante altre manifestazioni che vengono svolte nella città e che interessano un numero maggiore di visitatori, vengono riconosciuti contributi molto inferiori, si pensi che per lo svolgimento dell’evento Piazza d’Europa il Comune riconosce un contributo di soli 1.500 euro. Nello specifico sono pre visti:
1. 2mila euro per esibizioni di live music per alcune date dell’evento, senza specificare quante e quali; 2. 5mila euro per l’installazione di una tensostruttura cifra spropositata per la struttura che è stata installata; 3. mille euro per spese di riscaldamento e riguardo a questa voce chiedo con quali strumenti avviene il riscaldamento poiché le spese relative all’elettricità (e acqua) e all’installazione di un quadro elettrico trovano già la piena gratuità nell’intera area dell’evento; 4. mille euro service punto musica; 5. 600 euro per Siae; 6. mille euro per pubblicità; 7. 400 euro per spese generali».

«Nella delibera del Comune – conclude Pizzichi, chiedendo l’accesso agli atti – si legge che il contributo è riconosciuto previa rendicontazione delle stesse, chiedo di avere copia della documentazione contabile che attesti le spese sostenute alla fine della realizzazione dell’evento».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.