Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consegnata la borsa di studio in ricordo di Elena Maestrini: va a due studenti del liceo fotogallery

Più informazioni su

FOLLONICA – Sono Bianca Malucchi e Matteo Stefanini gli studenti d’eccellenza che si sono aggiudicati le borse di studio della famiglia Maestrini per meriti scolastici.

E’ stata una cerimonia molto emotiva, quella che si svolta questa mattina nell’aula magna del liceo scientifico Cattaneo di Follonica per la consegna dei riconoscimenti in ricordo di Elena Maestrini. Era il suo liceo, quello degli anni più belli, prima di proseguire gli studi all’università di Firenze e prima ancora di partire per la Spagna con il programma Erasmus, dove ha incrociato il destino, quando l’autobus su cui viaggiava ha sbandato fino a schiantarsi provocando tredici vittime. Da allora, una volta all’anno alunni, insegnanti e genitori ricordano la studentessa con questa cerimonia.

E’ la terza volta che il premio, su indicazione dei genitori di Elena; Roberta e Gabriele, viene assegnato a ragazzi meritevoli, ma è anche la prima volta in cui il premio non può essere consegnato a una persona prescelta. Sì perché, quest’anno un’altra tragedia ha sconvolto nuovamente le aule del liceo con la scomparsa di Michele Maccianti, lo studente di 19 anni, morto lo scorso agosto in seguito a un tragico incidente in mare. Michele era anche un caro amico di Elena. Questa mattina i suoi familiari, insieme alla famiglia Maestrini, hanno consegnato i riconoscimenti ai due studenti follonichesi.

Insegnanti, studenti e genitori vivono questa doppia assenza con dolore, ma nello stesso tempo «cercheremo di mantenere un ricordo positivo di questi ragazzi», come ha detto Anna Rita Borelli, la dirigente scolastica. «E’ difficile –ha affermato la preside-, trovare le parole per la scomparsa di un altro nostro alunno, Michele Maccianti. Non ci sono spiegazioni per tragedie così enormi ma noi cercheremo di mantenere un ricordo positivo di questi giovani, anche se il dolore è grande. Attraverso queste borse di studio vogliamo che i ragazzi portino avanti questa testimonianza».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.