Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verde pubblico: «Inutile tagliare gli alberi senza un piano a lungo termine. Pronti a collaborare»

Più informazioni su

GROSSETO – «Il Comitato Impronta Verde ha consegnato a tutti i membri del Consiglio Comunale di Grosseto, quali rappresentanti di tutte le forze politiche, il documento sul verde pubblico già trasmesso in precedenza al Sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e agli Assessori competenti in materia» a farlo sapere una nota del comitato.

«L’elaborato – chiarisce Impronta Verde – espone osservazioni e richieste in merito alla gestione del verde pubblico cittadino ed è stato redatto con la collaborazione di esperti ambientali, forestali e paesaggisti, attenendosi alle normative nazionali e comunali in materia di gestione e pianificazione del verde urbano.
Il Comitato esprime una profonda preoccupazione per la mancanza di un piano comunale del verde a lungo termine con la logica conseguenza che le azioni poste in essere risultano non solo inefficaci, ma con tutta probabilità dannose. A prova di quanto sopra rilevato portiamo come esempio la scelta della specie arborea del ginkgo biloba che, secondo quanto dichiarato dall’Assessore Megale, sostituirà i pini di Viale Mascagni».

«Tale pianta – illustra la nota – risulta poco adatta ad uno spazio ridotto quale lo spartitraffico in questione per le dimensioni che potrà raggiungere. Inoltre, sebbene questa specie abbia una notevole resistenza agli agenti inquinanti, ha foglie decidue e quindi tale capacità viene a mancare proprio nel periodo di maggior bisogno (maggiore traffico e riscaldamento), pertanto, si ritiene più opportuno sostituire l’attuale sempreverde con una altrettanto sempreverde. Infine il ginkgo biloba non appartiene alla memoria storica della nostra terra e non è tra le piante consigliate nelle nuove linee guida per i Municipi emanate dalla Regione».

«Il Comitato – conclude la nota – si rivolge a tutti i consiglieri, perché possano promuovere, attraverso gli strumenti a loro disposizione, una svolta nella gestione del verde cittadino, andando oltre le attuali politiche di intervento così radicali e irreversibili e possano fermare questo affrettato processo in atto, non dettato da una corretta pianificazione a lungo termine. Sulla base delle risposte o del silenzio che i nostri rappresentanti politici locali comunicheranno, tutti noi potremo comprendere meglio a quali tra loro sta a cuore la tutela della Città di Grosseto, la sua salute e la sua identità culturale. Impronta Verde è sostenuto e supportato nelle sue iniziative da oltre 1.500 firme della petizione, presente su change.org e si è reso disponibile a fornire gratuitamente il proprio supporto tecnico e conoscitivo agli organi e agli enti incaricati e di competenza».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.