Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciclismo, i Vigili del fuoco di Maremma difendono il titolo italiano e conquistano il primo trofeo

Più informazioni su

GROSSETO – Organizzata dal comando dei Vigili del Fuoco di Arezzo, si è corsa la prima prova di ciclismo del 2019 valida per 14^ edizione del campionato italiano di ciclocross “Memorial Sergio Checchi”. Il tracciato della gara è stato allestito nel parco comunale del Pionta nel centro della città di Arezzo. A darsi battaglia oltre sessanta ciclisti provenienti da quasi tutti i comandi d’Italia.

La partenza è con il “Botto” per gli atleti del Gs. “M. Boni” di Grosseto che si sono presentati al via della manifestazione con ben undici iscritti pronti a difendere con le unghie e con i denti il titolo italiano 2018 conquistato poche settimane fa.

«La gara si corre divisa in due batterie – spiega una nota del gruppo sportivo – nella prima prendono il via le tre categorie più giovani, con la prova a tempo di 60′, su un percorso di oltre due chilometri molto impegnativo per la pioggia caduta nella notte e per il dislivello degli ostacoli posizionati in vari punti del tracciato. I “Pompieri” grossetani iniziano subito bene piazzando Michele Mazzuoli nella cat. M.1 al secondo posto e alla terza posizione Davide Riccardi nella cat. M.2. I due atleti del comando di Grosseto si sono dati battaglia fino agli ultimi metri per conquistare podio e punti preziosi per la classifica».

«Nella seconda batteria – dice ancora la nota – con la gara di 45′, ancora un ottimo piazzamento con il secondo posto di Lucia Catarsi nella cat. donne e di Andrea Bassi nella cat. M.5 sempre secondo. Buona la prestazione di Bassi che negli ultimi giri cerca il successo pieno nel corso in un gara molto combattuta e agonisticamente valida con numerosi sorpassi, cadute e scatti a ripetizione. Senza dimenticare gli ottimi i risultati degli altri ciclisti ottenuti da Guido Petrucci quarto nella cat.M6 di Alfredo Toto quinto nella cat. M.5. Aldo Romanini è sesto nella cat. M.4 e Massimo Pasquini ottavo nella cat. M.5 insieme al compagno di squadra Francesco Muscio sempre ottavo ma nella cat. M.4. Stefano Bartolommei è nono nella cat. M.5 e Maurizio Cerboneschi decimo nella cat. M.5».

Anche se gli atleti maremmani non sono saliti sul podio, hanno portato punti preziosissimi per la classifica, utili alla squadra del Comando di Grosseto per vincere la classifica a punti riservata a tutti i comandi d’Italia e portare a casa il primo trofeo della stagione 2019 piazzandosi davanti al comando di Arezzo, organizzatore della manifestazione e a quello di Latina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.