Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Immigrazione e salute al centro del dibattito: in città il seminario promosso da Asl e Coeso

Più informazioni su

GROSSETO – Il 18 dicembre, in occasione della Giornata internazionale del migrante, a Grosseto un incontro rivolto a professionisti della sanità, assistenti sociali, operatori e cittadini per parlare di immigrazione e salute a partire da dati statistici. E’ prevista la possibilità di ottenere crediti per la formazione professionale continua.

“Promuovere salute oltre le barriere di comunicazione” è il titolo del seminario in programma per martedì 18 dicembre nella sala Pegaso di palazzo Aldobrandeschi, in piazza Dante a Grosseto, in occasione della Giornata internazionale del migrante, istituita dall’Onu nel 2000. L’evento formativo è promosso dall’ Azienda Usl Toscana sud est, insieme a Coeso Società della Salute, Provincia di Grosseto, Società italiana di medicina delle migrazioni e si avvale della collaborazione di Unar, ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, con il contributo dell’Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo, in partenariato con la rivista Confronti e il centro studi Idos e con il sostegno dei fondi Otto per mille della Chiesa Valdese.

Obiettivo del seminario, che prevede crediti formativi per gli operatori sanitari e per gli assistenti sociali ma è aperto alla cittadinanza, è quello di trattare il tema della salute e delle barriere culturali e comunicative che possono crearsi a partire da dati. Per questo, in apertura dell’incontro, sarà presentato il Dossier statistico nazionale immigrazione a cura del centro studi Idos, che fotografa la presenza degli stranieri in Italia. Il Dossier è il primo annuario socio-statistico pubblicato in Italia sul tema dell’immigrazione. A partire dai dati, quindi, si arriverà a parlare, grazie al contributo di molti esperti, dei bisogni di salute dei cittadini stranieri tra pregiudizi e diritti, medicina di prossimità e mediazione di sistema per arrivare all’esperienza del percorso di alternanza scuola lavoro di alcuni giovani grossetani, nella prima sessione.
La seconda parte dell’incontro, invece, sarà dedicata alle esperienze messe in campo nell’azienda sanitaria Usl Toscana sud est e nei comuni consorziati nel Coeso. Dal quadro epidemiologico alla mediazione linguistica e culturale, etnoclinica antropologica e psichiatrica.

Gli assistenti sociali interessati a partecipare devono compilare e presentare il modulo di iscrizione reperibile sul sito del coeso all’indirizzo www.coesoareagr.it, sezione Agenzia Formativa entro martedì 11 dicembre, mentre i professionisti della sanità devono scrivere a: mariaconcetta.noviello@uslsudest.toscana.it.
Gli operatori sociali delle strutture privati e i cittadini che intendono partecipare possono comunicarlo a: c.valente@coesoareagr.it.

Questo il programma nel dettaglio:
ore 9.00 Saluti della autorità
I Sessione. Quadro nazionale
Introduce e coordina Stefania Magi – referente Salute Migranti Asl Toscana sud est;
Presentazione dossier statistico nazionale immigrazione 2018 Idos a cura di Luca Di Sciullo, presidente Centro studi e ricerche Idos/ Progetto voci di confine;
La salute degli immigrati tra pregiudizi e diritti, a cura di Salvatore Geraci Società italiana medicina delle migrazioni;
La mediazione di sistema, cura di Giovanni Baglio, Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti (Inmp);
ore 10.30 “Viaggi da imparare. Un percorso di alternanza scuola-lavoro”, a cura di Coeso, Simurg Ricerche, Liceo Aldi di Grosseto.

Ore 11.00 II Sessione
Le risposte degli operatori della Asl Toscana sud est, Introduce e coordina Fabrizio Boldrini, direttore Società della Salute di Grosseto
Quadro demografico epidemiologico, a cura diFrancesca Nisticò, Sistema demografico epidemiologico;
Mediazione linguistico culturale, a cura di Stefania Massaini, Integrità tutela partecipazione mediazione di comunità, Claudia Cotoloni, consultorio di Grosseto;
Mediazione etnoclinica – antropologica, a cura di Alessandra Mori, consultorio di Arezzo;
Mediazione etnoclinica – etnopsichiatrica, a cura di Edvige Facchi, Salute mentale adulti di Grosseto.

Ore 12.00 dibattito. Coordina Massimiliano Marcucci, Società della Salute di Grosseto;
ore 13.00 Compilazione dei questionari di gradimento e chiusura del seminario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.