Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Castagneti: «Modifiche richieste a Marras dagli operatori». Il capogruppo: «Lega salvata da una figuraccia»

AMIATA – Tutela castagneti, unanimità per la mozione emendata dal capogruppo Marras «Con nostre modifiche testo utile realmente al territorio». Approvata all’unanimità questa mattina dall’aula del Consiglio regionale la mozione originariamente proposta dalla Lega e emendata dal capogruppo PD in merito alla prosecuzione delle attività a tutela dei castagneti toscani.

«Abbiamo aiutato la Lega ad evitare una figuraccia e a ricondurre la loro animosità a qualcosa di seriamente utile per il territorio – commenta Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana –. Conosco molto bene la criticità che l’atto mette in evidenza, la presenza del cinipide è stata una vera e propria sciagura per i castagneti della nostra regione, in particolare quelli amiatini. E conosco molto bene le reazioni connesse a questi attacchi, le conseguenze che hanno portato negli anni all’economia di intere comunità, i nuovi problemi che in tempi più recenti si sono affacciati e che, a loro volta, costituiscono una grave minaccia, penso ad esempio alle muffe. Per questo ho deciso di integrare il testo proposto da Casucci così da renderlo più puntuale e realmente valido: non mi piace fare politica per propaganda, se propongo e firmo un atto è per raggiungere un risultato per il territorio non certo per strillare vittoria sulle pagine dei giornali come invece usa spesso fare il mio collega. Così questa mattina il gruppo del Pd ha votato compattamente il nuovo testo della mozione dando indirizzi alla giunta per proseguire nella sua attività di tutela e salvaguardia dei castagneti».

«La Lega delle inesattezze: oggi tocca di nuovo al cinipide: la mozione di Casucci è stata migliorata grazie agli emendamenti di Marras suggeriti dai castanicoltori» così Federico Badini, Segretario Pd di Castel del Piano, risponde alla Lega e a Casucci.

«A vedere la frequenza con cui la Lega spara quotidianamente prese di posizione e comunicati sull’Amiata e, in particolare, su Castel del Piano – dice il segretario – sembra quasi di assistere ad un tiro a segno in cui si sbaglia sempre mira. A ottobre fu il cinipide, ieri la sicurezza, oggi di nuovo il cinipide, domani? La mozione di Casucci sul cinipide è stata approvata dal Consiglio Regionale grazie agli emendamenti presentati dal Capogruppo PD Marras, frutto di un confronto con il territorio e i castanicoltori e di una conoscenza del problema cinipide che va ben oltre le uscite sulla stampa».

«La Lega continui pure con questo teatrino di dichiarazioni à la carte – conclude Badini – oggi sulla sicurezza, domani sul cinipide, poi si vedrà. La nostra idea di contatto e rappresentanza del territorio è completamente diversa: meno inchiostro e più fatti»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.