Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riscaldamento alle elementari: «Il sindaco ha avuto due anni per la convenzione ma non l’ha fatta»

ORBETELLO – «La reazione del Sindaco ai nostri rilievi sulla variazione di bilancio riguardante l’acquisto delle pompe di calore per le scuole di Albinia è stata come al solito scomposta e volutamente fuorviante, accusandoci di voler lasciare i bambini al freddo» a intervenire nel dibattito è il segretario del circolo Pd di Albinia, Valerio Lauricella.

«I fatti sono altri – dice Lauricella – per le cucine dell’Alberghiero, il Comune ha fatto una convenzione con la Provincia, allora presieduta dal sindaco di Follonica del Pd Benini, per il rimborso delle spese pari a 350.000,00 euro. Invece, in oltre due anni, non è riuscita a fare una convenzione simile, per la misera somma di 15.000,00 euro, con la Provincia presieduta da Vivarelli Colonna e che ha come vice presidente l’assessore comunale Luca Teglia. Oltretutto l’incarico per lavori pubblici in Comune è affidato niente di meno che a un senatore».

«Pertanto – sottolinea Lauricella – invece, di operare correttamente facendo la convenzione con la Provincia e stanziando questa misera somma nel Bilancio preventivo del 2017 (in quanto il Comitato dei genitori si è formato nell’inverno 2016/17) o comunque nel Bilancio preventivo del 2018 (anno in cui i genitori hanno dovuto portare via i bambini dalle scuole), si sono ridotti a fare una variazione di bilancio ratificata il 30 novembre».

«Ma la domanda a cui non è stata data una risposta – conclude il segretario – né in Consiglio Comunale, né sui media, è la seguente: perché in due anni il Sindaco non ha fatto una semplicissima convenzione con la Provincia? La risposta è nei fatti: incapacità amministrativa».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.