Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il maremmano Francesco Paolini pronto a riscattarsi al Rallyday della Fettunta

Più informazioni su

MONTIERI – Francesco Paolini tornerà al volante della Renault Clio R3C di SMD Racing, disputando il 5° Rallyday della Fettunta. Ad affiancarlo, per i colori della Jolly Racing Team, sarà ancora Marco Nesti. Il driver di Montieri, reduce da un 2018 fortemente segnato dalla sfortuna, tenterà di riscattare l’annata prendendo il via di questa gara storica del panorama motoristico toscano che andrà in scena sabato 8 e domenica 9 dicembre sulle strade della Val di Pesa e della Val d’Elsa.
Sarà quindi l’occasione per tornare protagonista e dimenticare l’amarezza con la quale Paolini ha chiuso lo scorso Trofeo Maremma, il suo rally di casa, nel quale un problema ai freni lo ha costretto ad alzare troppo presto bandiera bianca, quando si trovava a ridosso della top five assoluta.
Un input importante a ben figurare, per Paolini, sarà il tornare al volante della Renault Clio R3C curata dalla SMD Racing, vettura e struttura con la quale il pilota di Montieri ha colto i suoi ultimi risultati positivi, frutto anche del solido rapporto di stima reciproca creatosi tra Paolini ed il team di Beppe Silvano.
A dettare le note dal sedile destro ci sarà ancora una volta Marco Nesti, l’abituale “compagno di viaggio” di Paolini, desideroso anche lui di regalare una gioia al suo amico-pilota ed alla Jolly Racing Team, la scuderia per la quale entrambi difendono i colori.
Dichiarazione di Francesco Paolini: “Quest’anno purtroppo la sfortuna non ci ha mai abbandonato, mettendo lo zampino in ogni nostra performance. Due ritiri in due gare, più la rinuncia forzata a prendere il via all’Alta Val di Cecina per i problemi alla schiena, sono un bilancio che, al netto di quanto abbiamo dimostrato in prova speciale, non può essere soddisfacente. Adesso però bisogna concentrarsi sul Fettunta, una gara che mi piace particolarmente ed in cui mi sono sempre trovato bene. Tornare a lavorare con Beppe e tutta la famiglia SMD Racing sarà una motivazione in più per cogliere un risultato importante, che riscatterebbe tutta la stagione: sicuramente io e Marco ce la metteremo tutta! Ci tengo anche a ringraziare Top Rally, che nonostante il finale anticipato mi ha permesso, al Trofeo Maremma, di coronare il sogno di correre con la Peugeot 306 Maxi: tutto il bene che si dice su di loro è assolutamente meritato. Un sentito grazie anche alla Jolly Racing Team ed a tutti i miei partner, che con un ultimo sforzo ci hanno permesso di essere al via di questa gara.”
Il “Fettunta”, organizzato da Valdelsa Corse e che nei vari format di gara con i quali si è svolto nel corso della sua storia spegnerà quest’anno le candeline della 40° edizione, metterà in campo diverse novità, pur rimanendo un rallyday come nelle ultime quattro edizioni. Alle confermate prove speciali di Sicelle, Tignano e Campoli, tutte da ripetersi due volte, ed all’assistenza nella zona industriale di Sambuca Val di Pesa, si aggiungerà lo shakedown, sui primi 2 km della PS Campoli.

La rinnovata partnership con Bacci Trasmissioni Meccaniche vedrà la rinomata azienda di Sambuca ospitare la sede di tutte le operazioni di verifica pre gara, durante la giornata di sabato 8 dicembre, e di partenza del rally, alle ore 08.01 di domenica 9, mentre la bandiera a scacchi tornerà a sventolare, dopo diversi anni, nell’incantevole borgo medievale di Barberino Val d’Elsa, in Piazza Barberini, dalle ore 15.50. A completare la sinergia con le locali amministrazioni, Tavarnelle Val di Pesa accoglierà la direzione gara ed i riordinamenti, in Piazza Matteotti. Sarà quindi un rally dagli importanti contenuti sportivi, che si svilupperà in 6 tratti cronometrati per 32,400 km di distanza competitiva, a fronte di un percorso globale che ne misura 158,99.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.