Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riscaldamento delle scuole: «Un danno erariale per il Comune, pasticcio del sindaco»

ORBETELLO – «Nel consiglio comunale di oggi 30 novembre veniva, per la ratifica la Delibera della Giunta contenente numerose variazioni di bilancio tra cui quella di 15.000,00 Euro per l’acquisto delle pompe di calore per i locali dell’ITC di Albinia che ospita gli alunni delle elementari» Inizia così la nota dell’opposizione Pd area riformista che ripercorre la discussione sulla variazione di bilancio, accusando il sindaco di aver creato un danno erariale sia al Comune che alla Provincia.

«La destinazione di questa somma – dice ancora il gruppo – non era specificata nella delibera ed è stata resa nota dal Sindaco durante la discussione sul punto, anche se lui stesso non sapeva bene in quale capitolo di bilancio fosse ricompresa. Il nostro Gruppo ha evidenziato che si tratta di una spesa riguardante lavori su una struttura comunque di competenza della Provincia e abbiamo chiesto se era stata fatta una convenzione per il rimborso delle somme sul modello di quella fatta per le cucine dell’Alberghiero. L’Assessore Teglia (vice Presidente della Provincia) ha risposto di no, anche se poi ha affermato che l’Amministrazione si rapporterà con la Provincia, confermando, quindi, la competenza di questo Ente».

«Il Sindaco, quindi – prosegue il gruppo Pd – per una questione banale e per una piccola spesa ha finito per combinare un pasticcio: prima ha consigliato ai genitori di promuovere una raccolta fondi per acquistarle loro e poi donarle al Comune. In seguito, visto che questa strada era poco praticabile, ha deciso che fosse il Comune a pagare la spesa, ma invece di provvedere a farla inserire prima nel Bilancio della Provincia, o almeno a stipulare con la Provincia una convenzione come quella per l’Alberghiero, ha stanziato la somma direttamente nel Bilancio del Comune, con il seguente risultato: la spesa ora è senza copertura, per la Provincia diventerà un debito fuori bilancio, e se la Provincia non rimborserà, il Comune nel momento in cui spenderà le somme provocherà un danno erariale».

«In conclusione – chiude il gruppo – il Sindaco è riuscito nell’impresa impossibile di trasformare una questione semplice in un grave problema contabile sia per il Comune, che per la Provincia».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.