Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parte da Roselle la peregrinatio dell’immagine della Madonna delle Grazie

Più informazioni su

GROSSETO – Avrà inizio da Roselle, antica sede vescovile, la peregrinatio dell’immagine della Madonna delle Grazie, patrona, con san Lorenzo, della diocesi di Grosseto. L’inizio ufficiale sarà sabato 1 dicembre, in apertura del tempo di Avvento. Il “cammino” di Maria toccherà tutte le 50 parrocchie della Diocesi e si concluderà il 4 maggio 2019, quando l’immagine della Madonna delle Grazie farà solenne rientro in cattedrale e dove il giorno successivo saranno celebrate le Feste Quinquennali in onore di Maria, col Pontificale alle ore 17 e la processione che attraverserà via Manin, via Ximenes, via Manetti e corso Carducci.

Sabato, intorno alle 16.30, una delegazione di canonici del Capitolo della cattedrale e della congregazione mariana partiranno dalla cattedrale per recarsi a Roselle, dove alle 17 avrà luogo il rito della consegna dell’immagine della Madonna delle Grazie al parroco don Pier Mosetti e a tutta la comunità. L’effigie il 2 dicembre sarà consegnata alla comunità di Principina Terra, dove resterà fino al 6. Il 7 e l’8 l’immagine ritornerà a Roselle, in occasione della festa patronale della parrocchia, intitolata all’Immacolata. Il 9 l’immagine sarà consegnata alla comunità di Nomadelfia. Nel frattempo sono stati preparati i libretti per la peregrinatio e il santino dove, nel retro, è riportata la preghiera composta per l’occasione.

L’annuncio della peregrinatio è stato dato dal vescovo Rodolfo sabato 13 ottobre in occasione dell’86esimo pellegrinaggio diocesano al santuario di Montenero, che come da tradizione, segna l’inizio del nuovo anno diocesano. Agli oltre 600 fedeli radunati nel santuario di Montenero, mons. Cetoloni ha spiegato il gesto della Peregrinatio dell’immagine custodita da secoli in cattedrale come di un gesto “per essere aiutati da Maria, Madonna delle Grazie, a ravvivare, con il suo stile e il suo amore con i suoi modi, il desiderio di cercare il Signore e saperlo davvero riconoscere nelle realtà forti ma anche e specialmente, come è la gran parte della nostra vita, nelle realtà quotidiane delle nostre famiglie, delle cose che abbiamo da affrontare, dei problemi, delle gioie e delle nostre parrocchie”.

L’ultima peregrinatio risale al 2009: ebbe inizio il 23 febbraio da Marina di Grosseto e si concluse il 2 maggio, vigilia delle feste quinquennali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.