Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mura di Montepescali: «Marras si prende meriti che non sono i suoi»

Più informazioni su

GROSSETO – “Sulle Mura di Montepescali Leonardo Marras si prende meriti altrui e prova a scaricare le colpe sul Comune di Grosseto”. E’ perentoria la risposta del segretario provinciale della Lega Andrea Ulmi dopo l’approvazione all’unanimità da parte della seconda commissione del Consiglio regionale della mozione presentata nei mesi scorsi da consigliere del Carroccio Marco Casucci.

“Non era forse Marras che attaccò sulla stampa Casucci proprio per quella mozione?”, domanda Ulmi. “Ci fa piacere che dopo alcune settimane si sia resoconto di aver sbagliato e di aver sollecitato anche i compagni di partito a sostenere la mozione del Carroccio in favore di uno dei monumenti più preziosi del territorio. Quello che forse gli ha dato più fastidio è che ad accendere i riflettori sulle Mura di Montepescali non sia stato lui, consigliere eletto sul territorio, ma un collega della Lega che viene da fuori, ma che ha dimostrato di interessarsene più di lui”.

Ulmi guarda anche più in là e difede l’operato della giunta comunale. “L’attenzione della giunta sulle Mura di Montepescali è massima – sostiene Ulmi- ed i nostri assessori Riccardo Megale e Giacomo Cerboni monitorano la situazione. Forse Marras non sa che parte delle Mura di Montepescali è proprietà di privati e, dunque, l’amministrazione deve capire come poter operare- Auspichiamo che il prossimo Bando della Città Murate, citato dal capogruppo Pd, possa aiutare anche in questo senso, anzi lo invitiamo, come siamo certi che lo farà il nostro consigliere regionale Casucci, a verificare che questo ostacolo possa essere superato attraverso il coinvolgimento di tutti proprietari del tratto di Mura”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.