Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La furia del sindaco contro il Pd: «Sul riscaldamento a scuola l’ennesimo autogol»

ORBETELLO – “Altro gigantesco scivolone del gruppo Pd locale guidato da Aldi”. Nuovo capitolo nella lotta tra il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti,  e i dem lagunari.

“Hanno votato contro i riscaldamenti per gli studenti delle scuole elementari di Albinia – scrive Casamenti – Ormai sono votati al suicidio politico. Fa davvero dispiacere vedere una opposizione che oltre a non avere la più pallida idea di competenze, convenzioni e normative si schiera apertamente contro gli studenti della scuola elementare di Albinia”.

“La precedente amministrazione Paffetti – attacca il sindaco – ha lasciato per anni i bambini delle scuole elementari di Albinia al freddo nei mesi peggiori senza togliere un ragno dal buco. Mentre l’attuale amministrazione comunale ha risolto con un intervento importante il problema il gruppo Pd rimedia una nuova figuraccia votando contro in consiglio comunale all’intervento stesso per risolvere il problema del freddo ai bambini della scuola elementare di Albinia. La cosa che preoccupa è l’assoluta non conoscenza da parte del gruppo Pd di convenzioni tra Comune e  provincia sull’utilizzo dell’energia elettrica utilizzata dalle scuole elementari su concessione della provincia. Un fatto molto grave se si pensa che tale convenzione fu fatta proprio dalla precedente amministrazione Paffetti e il Comune è ancora debitore”.

“Purtroppo come per l’Alberghiero – conclude il sindaco – il gruppo Pd  subisce una nuova onta dovuta alla loro incapacità amministrativa quando amministravano che ha portato la risoluzione dei problemi solo con l’attuale amministrazione comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.