Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un seminario chiude “Familiar-mente”: in città l’incontro aperto a nonni e genitori

GROSSETO – Un seminario conclude il progetto “Familiar-mente”: sabato 1 dicembre, all’hotel Granduca, incontro finale per il percorso di rete promosso dal Comune di Grosseto e sostenuto dalla Regione Toscana con il contributo del Ministero della Famiglia

Ventiquattro incontri sul territorio, sviluppati in quattro comuni della provincia, e cinque esperti a disposizione di circa cento famiglie che hanno preso parte alla seconda edizione di “Familiar-mente, uno sguardo sull’essere genitore”. Il progetto, promosso dal Comune di Grosseto, con il sostegno della Regione, il contributo economico del Ministero della Famiglia e la collaborazione di Coeso Società della Salute, Azienda sanitaria Usl Toscana sud est e le amministrazioni comunali di Campagnatico, Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico, Roccastrada e Scansano è arrivato alla fase finale e si concluderà sabato 1 dicembre con un seminario, in programma dalle 9 alle 13, all’hotel Granduca di Grosseto.

“Un progetto di rete – commenta il sindaco Antofrancesco Vivarelli Colonna – pensato per dare risposta ai bisogni dei futuri e dei neogenitori, attraverso una serie di incontri itineranti gratuiti”. “Con ‘Familia-mente’, infatti – spiega Chiara Veltroni, assessore ai Servizi educativi del Comune di Grosseto – abbiamo voluto concetrare la nostra attenzione sulla fascia di età 0 – 6 anni, perché è quella in cui si possono manifestare alcune problematiche, di salute o comportamentali, che se intercettate per tempo possono essere gestite e, inoltre, perché è proprio in questo periodo che si acquisiscono e interiorizzano alcune buone pratiche fondamentali per avere corretti stili di vita”.

Nell’incontro di sabato, dunque, gli esperti che hanno partecipato al percorso e i rappresentanti degli enti coinvolti offriranno uno spaccato delle tematiche affrontate, che spaziano dall’educazione alla salute, passando per l’orientamento ai servizi educativi, sociali e sanitari a disposizione delle famiglie.
Questo, il programma nel dettaglio:
alle 9 i saluti dell’assessore Veltroni seguiti da quelli di Fabrizio Boldrini, direttore Coeso Società della Salute e di Claudio Pagliara, responsabile dell’unità operativa Educazione alla salute dell’Asl Toscana sud est;
dalle 9.30 interventi di Orietta Franceschetti, coordinatore pedagogico del Comune di Grosseto, Anna Sabatino e Alessandro Monaci, pediatri dell’ospedale “Misericordia”, ed Elisa Vatti, pedagogista della Asl;
dopo il coffee break, in programma per le 11, sarà la volta di altri professionisti della Asl: Ettore Caterino, neuropsichiatra infantile direttore della rete autismo, Silvia Toschi, pedagogista, Maria Teresa Asti, assistente sociale. A seguire gli interventi di Tiziana Ciacci, coordinatore pedagogico dell’Organismo di coordinamento della zona grossetana, e Marco Chistolini, psicologo e psicoterapeuta, che precederanno il dibattito finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.