Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd: «Palasport sott’acqua per colpa del Comune. Vivarelli Colonna non conosce l’importanza dello sport»

Più informazioni su

GROSSETO – «Qualche giorno fa il palasport di via Lago di Varano (il pala Bombonera) è stato danneggiato da un allagamento provocando danni ingenti e ancora da definire. La colpa è del Comune che non ha installato una pompa» afferma Leonardo Culicchi segretario unione comunale Pd Grosseto.

«Gli attuali gestori, calcio Atlante e Grosseto Handball, hanno investito 60 mila euro nel campo da gioco per renderlo bello, funzionale ed efficiente. Tutto è andato sott’acqua – prosegue la nota -. Gli attuali gestori sanno quanto il palazzetto sia importante per i giovani, per gli atleti e per la città. Il Comune di Vivarelli Colonna non lo sa. Sa, ma solo perché gliel’hanno scritto, che la famiglia Ceri denuncia il disinteresse del Comune stesso verso la squadra di calcio, la criticità negli accordi presi e il mancato supporto. Grosseto senza sport!».

«Eppure a Grosseto ci sono grandi potenzialità organizzative. Il problema non sono dunque le capacità, ma il fatto che tutte risiedono fuori dal palazzo comunale e nessuno le va a cercare. Incapaci, irresponsabili o semplicemente “inadatti”? Serve un piano degli impianti sportivi che si occupi di manutenzione e sviluppo, una cabina di regia che favorisca le sponsorizzazioni garantendo visibilità. Un piano con regole d’ingaggio ben precise in costi, affitti, aiuti e sovvenzioni, senza figli e figliastri, regole con investimenti che tengano conto dei settori giovanili e della loro attività sociale nel contesto della città, un piano che finalmente riesca a integrare gli impianti in gestione al comune con quelli in carico alla provincia, con un’unica regia per dare copertura a tutte le esigenze delle varie discipline. Un piano che porti alla costruzione di un palazzetto polivalente in grado di permettere l’organizzazione di eventi di alto livello nazionale e internazionale. Un percorso che aiuti una qualsiasi “Famiglia Ceri” che ami lo sport e decida di investire a Grosseto, a capire gli ambiti in cui muovere i propri investimenti» conclude.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.