Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Kettlebell, record di categoria al World Championship per il follonichese Giovanni Giorgi Barbieri

FOLLONICA – Prestazioni da incorniciare e record di categoria per gli atleti del team follonichese Asd Kettlebell Raiders ai campionati mondiali IKMF. Lo scorso week end più di 300 atleti provenienti da tutto il mondo hanno preso parte alla competizione più prestigiosa e attesa dell’anno nell’ambiente delle maratone del Kettlebell Sport, disputati nella bellissima e storica cittadina spagnola Antequera, dove i migliori si sono sfidati in gare di mezza maratona e maratona (gare della durata di 30’ o 60’ minuti) nelle varie discipline di sollevamento kettlebell, delle palle di ferro di vario peso da portare sopra la testa, fino allo sfinimento, senza possibilità di fermarsi o appoggiare il peso a terra, pena la squalifica.

Parte degli atleti dell’associazione follonichese sono stati scelti per rappresentare la Nazionale Italiana in questa importante competizione, totalizzando ottimi risultati e contribuendo ad ottenere la medaglia d’argento nella classifica generale delle Nazioni, mentre altri hanno partecipato al Grand Prix International degli amatori all’interno della cornice del Campionato Mondiale.
Nel primo giorno di gara Il coach dei Kettlebell Raiders, Giovanni Giorgi Barbieri, categoria Elite -75kg, dopo una gara molto combattuta raggiunge il secondo posto nella mezza maratona di slancio 32 kg con 516 ripetizioni eseguite ad un peso corporeo di 71,8 kg, con uno scarto di pochissime ripetizioni rispetto al primo classificato, ottenendo la qualifica di maestro dello sport, dietro alla Svezia e davanti al Belgio ed alla Spagna.
Il secondo giorno, con 1231 ripetizioni eseguite, il follonichese si laurea Campione del Mondo nella maratona di slancio 24 kg, stabilendo un nuovo Record Mondiale di categoria e confermando la qualifica di maestro dello sport classe internazionale già ottenuta nel precedente Campionato Europeo tenutosi in Irlanda.
In categoria Elite femminile 60-70 kg Francesca Artini conquista la medaglia d’argento nella mezza maratona di slancio 20 kg con 401 ripetizioni, ottenendo la qualifica di candidato maestro dello sport e un quarto posto nella maratona di slancio 16 kg con 1052 ripetizioni eseguite ottenendo la qualifica di maestro dello sport classe internazionale.
Mattia Godani al suo debutto in categoria Elite -75kg di slancio completo, conquista un buon piazzamento ed ottiene la qualifica di Candidato maestro dello sport gareggiando con la falange di un dito fratturata, a dimostrazione di come tecnica e tenacia siano qualità indissolubili dello spirito sportivo.
Ottima prova anche per il nostro atleta piemontese Marco Sarasino, il quale ottiene due medaglie d’oro nella categoria Veteran 2 e stabilendo due Record Mondiali di categoria.
Tra gli amatori, il livornese Giacomo Frediani conduce una buona gara migliorando i suoi risultati.
Grazie anche a questi risultati l’Italia raggiunge il secondo posto, dietro alla Spagna, nella classifica delle nazionali.

Giorgi Barbieri è anche il presidente della ASD Kettlebell Raiders, una piccola realtà sportiva che vuole divulgare questo sport nel nostro territorio, in modo da far conoscere i benefici che esso consente di ottenere anche per chi vuole migliorare la propria forma e salute.
Spesso si pensa che forza e salute siano legate unicamente alla dimensione dei propri muscoli, come se si costruisse una statu, spesso bella da vedere allo specchio ma limitata nella reale efficacia delle sue prestazioni.
Il Kettlebell Sport invece, come tutti gli sport di endurance, costruisce anche la testa dello sportivo, insegnando determinazione e risolutezza nella gestione delle difficoltà ed è adatto ai bambini come alle persone mature, permettendo sia il mantenimento muscolare che i benefici del lavoro aerobico, coadiuvati da un buon apprendimento delle tecniche di alzata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.