Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa della Toscana: la Rete biblioteche e archivi di Maremma la celebra con “Libri in Festa”

GROSSETO – La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma sarà fra i protagonisti della manifestazione “Libri in Festa. Leggere in Toscana”, in programma domani, venerdì 30 novembre e sabato 1° dicembre negli spazi delle Murate e della Biblioteca delle Oblate e promossa dalla Regione Toscana in occasione della Festa della Toscana. La Rete, in particolare, sarà al centro della rassegna di letture e di spettacoli tratti da una selezione di buone pratiche toscane di promozione della lettura e inserite nel Patto regionale per la lettura. La manifestazione proporrà anche tre mostre e altre iniziative dedicate alla promozione della lettura e della cultura.

“La presenza della Rete Biblioteche e Archivi di Maremma nella manifestazione promossa dalla Regione Toscana – afferma Emiliano Rabazzi, presidente della Commissione di sistema della Rete e assessore alla cultura di Roccastrada – conferma la crescita della Rete e il suo continuo rafforzamento con nuove adesioni e azioni sempre più integrate fra tutti i soggetti che ne fanno parte. Ringraziamo la Regione Toscana per l’attenzione nei nostri confronti e saremo onorati di partecipare fra le buone pratiche toscane di promozione della lettura, dopo aver preso parte anche recentemente ad altre iniziative sostenute dalla Regione, fra cui il Festival Firenze Libro Aperto”.

La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma. I Comuni che fanno attualmente parte della Rete Biblioteche e Archivi di Maremma, costituita nel 1999, sono: Arcidosso, Castell’Azzara, Castel del Piano, Castiglione della Pescaia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Massa Marittima, Monte Argentario, Monterotondo Marittimo, Orbetello, Roccastrada, Scansano e Scarlino. Insieme a loro, la Rete comprende attualmente anche la Provincia di Grosseto, l’ISGREC, Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea, la Fondazione Grosseto Cultura – con le biblioteche di Clarisse Arte e del Museo di Storia Naturale – la Fondazione “Luciano Bianciardi” di Grosseto, l’Istituto statale di istruzione superiore “Antonio Rosmini” di Grosseto e l’Istituto statale di istruzione secondaria “Leonardo da Vinci” di Arcidosso.

I servizi fra presente e futuro. Nelle strutture aderenti alla Rete Biblioteche e Archivi di Maremma è possibile consultare e leggere libri e riviste; usufruire del prestito, anche interbibliotecario, di libri, anche in lingua straniera, riviste, dvd, cd musicali, audiolibri e tablet con decine di libri digitali; consultare il catalogo collettivo on line e accedere alle sezioni librarie e documentarie per bambini e ragazzi; consultare fondi locali, antichi e archivi storici e accedere a postazioni Internet. Le biblioteche, inoltre, ospitano spesso iniziative culturali, quali incontri con autori, laboratori di lettura per adulti e bambini, mostre, spettacoli teatrali e appuntamenti ludico-didattici per utenti più piccoli. Tutti i servizi sono gratuiti e per usufruirne è sufficiente registrarsi presso una delle strutture aderenti al Sistema documentario integrato grossetano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.