Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla Maremma alla Sicilia: il direttore chiamato a dirigere un corso internazionale

GROSSETO – Il direttore del Museo di storia naturale della Maremma, Andrea Sforzi, è co-direttore di una training school sulla citizen science alla scuola di Etologia intitolata a Danilo Mainardi, all’interno del Centro internazionale di cultura scientifica “Ettore Majorana” di Erice, in Sicilia, fondato dal professor Antonino Zichichi.

Il corso, nella città siciliana sede del Centro da lunedì 26 novembre a sabato 1 dicembre, vede come organizzatori – oltre a Sforzi – Cristina Castracani, ricercatrice di Parma, e Rick Bonney, professore newyorkese, e si rivolge a giovani ricercatori in arrivo da tutta Europa: le lezioni riguarderanno vari aspetti della citizen science, integrati da attività pratiche. A seguire, nei prossimi mesi, il corso verrà tradotto in una pubblicazione scientifica che sarà diffusa su scala internazionale.

Un’occasione unica per Andrea Sforzi, direttore del Museo di storia naturale della Maremma, istituto di Fondazione Grosseto Cultura, che da discente dei corsi del Centro sale per la prima volta in cattedra in un contesto di grande rilievo scientifico. «Sin da giovane laureato, la scuola internazionale di Etologia diretta da Danilo Mainardi dell’“Ettore Majorana Centre for Scientific Culture” di Erice ha avuto per me un fascino particolare – racconta Sforzi – In passato ho avuto occasione di partecipare ai corsi della scuola tenuti da docenti illustri, che hanno contribuito ad alimentare un’immagine altamente positiva e di respiro internazionale del luogo e delle attività che lì si svolgono».

«Essere oggi co-direttore di una training school sulla citizen science, con colleghi australiani, americani e di molti Paesi europei, è per me un motivo di grande soddisfazione. Il Museo che dirigo a Grosseto si conferma così un punto di riferimento nel panorama scientifico internazionale di settore». Molti scienziati insigniti del premio Nobel hanno fatto parte del gruppo del Centro di Erice, una vera e propria culla della scienza dove ogni anno si ritrovano studiosi provenienti da tutto il mondo per approfondire i temi più svariati legati alle discipline scientifiche. «Siamo molto orgogliosi per la grande possibilità data ad Andrea Sforzi – spiega il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari –: il direttore del nostro museo si conferma una vera e propria eccellenza del panorama scientifico internazionale. A lui le nostre congratulazioni».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.