Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gavorrano riapre il teatro: il Comune vince il bando. Investimento da 180 mila euro foto

GAVORRANO – Gavorrano riapre il suo storico teatro. L’edificio, chiuso dal 2009 per problemi alla copertura, sarà presto ristrutturato grazie al progetto presentato dall’amministrazione comunale che ha ottenuto 80 mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Il progetto di ritrutturazione del teatro infatti è stato selezionato nell’ambito del bando “Spazi Attivi”.

Tonini Biondi

Alle risorse ottenute con il bando si aggiungeranno i 100 mila euro stanziati dal Comune per un investimento complessivo di 180 mila euro. L’intervento che sarà finanziato prevede il rifacimento del tetto e degli interni, gli intonaci e il palco . «Sarà una struttura – ha spiegato il sindaco Andrea Biondi che ha presentato il progetto insieme all’assessore ai lavori pubblici Daniele Tonini – a servizio della comunità che potrà ospitare fino a 100 persone. Sarà un teatro e sarà a disposizione di tutte le realtà associative del Comune».

Il cronoprogramma prevede l’apertura del cantiere nella primavera del 2019 e il termine dei lavori nei primi mesi del 2020. In provincia di Grosseto sono soltanto tre i Comuni che hanno ottenuto i finanziamenti con il bando Spazi Attivi: Gavorrano (80 mila euro), Sorano (89 mila euro) e Massa Marittima (75 mila euro).

«Stiamo anche pensando – ha aggiunto il sindaco – di intitolare il teatro ristrutturato a Ivo Crocchi, cittadino gavorranese che nei primi del ‘900 presentò il brevetto per il cinema in movimento e sonoro. Nell’ambito del progetto infatti sarà recuperata anche la vecchia macchina di proiezione del vecchio cinema». A breve poi inizierà un intervento di sistemazione della grondaia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.