Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tragedia di Marsiliana, l’Enel ricorda le vittime dell’alluvione

GROSSETO – Enel Green Power, nel sesto anniversario della tragica scomparsa di Antonella Vanni, Paolo Bardelloni e Maurizio Stella nell’alluvione del 2012 ad Albinia, ha organizzato il “Memorial Day” associando come ogni anno alla commemorazione il coinvolgimento di tutti i dipendenti della Geotermia Enel Green Power per un impegno comune sul tema della sicurezza.

La cerimonia si è svolta presso il Teatro Florentia di Larderello e ha visto la partecipazione di parenti e amici delle vittime e gli interventi per Enel Green Power del responsabile sicurezza Italia Paolo Dughera, del responsabile Geotermia Luigi Parisi e del responsabile sicurezza della geotermia Stefano Turini.

L’incontro si è aperto con il sempre toccante ricordo dei colleghi scomparsi ed è poi proseguito  (foto) con un approfondimento sulla centralità dei temi di sicurezza e ambiente sui luoghi di lavoro. La riflessione si è sviluppata con un focus sull’importanza di creare una vera e propria cultura della sicurezza, partendo dal lavoro fatto in questi anni in materia e concentrandosi poi sulle iniziative in corso per procedere verso l’approccio proattivo Safety, attraverso il coinvolgimento attivo di tutte le persone dei team di lavoro.

Antonella Vanni abitava a Larderello, Paolo Bardelloni viveva a Massa Marittima e Maurizio Stella risiedeva a Follonica, tutti e tre lavoravano presso gli uffici Enel Green Power di Larderello. Il loro ricordo di ottimi professionisti ma soprattutto di belle persone rimarrà sempre vivo nel cuore dei dipendenti di Enel Green Power, che ogni anno si fermano per fare memoria dei colleghi e per rinnovare l’impegno quotidiano sulla sicurezza quale priorità assoluta nell’attività lavorativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.