Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riparte l’attività della Scuola di Cinema: ospiti d’eccezione e nuovi corsi. Ecco tutte le novità

GROSSETO – Cecilia Dazzi e Luigi Fedele per la recitazione, Paolo Sassanelli per la regia, Sacha Naspini per la scrittura creativa, Yozo Tokuda per il casting sono i visiting professor già confermati che terranno le masterclass durante i corsi della scuola “Storie di cinema” 2019. E giovedì 22 novembre alle ore 21,30 serata con degustazione e proiezione dei corti girati nel 2018 al cinema Aurelia antica.

La Scuola di Cinema di Grosseto, Laboratorio per filmakers, attori e sceneggiatori, diretta dal regista Francesco Falaschi, riapre a fine gennaio 2019, confermando le tre sezioni: regia (Francesco Falaschi) sceneggiatura (Alessio Brizzi) e recitazione (Arianna Ninchi).

Il corso di regia cinematografica tenuto da Falaschi si pone gli obiettivi di introdurre alle basi teoriche della regia, sperimentare sul campo pratico le nozioni assunte facendo lavorare direttamente gli allievi su tute le fasi di produzione: dalla sceneggiatura allo shooting script, fino ad operare come registi e/o aiuto registi sul set di cortometraggi prodotti dalla scuola e da enti esterni che ne richiedono la collaborazione.

Francesco Falaschi è laureato in Storia del Cinema. Ha scritto per Il Castoro il saggio su J. Demme. Regista e sceneggiatore di oltre 20 corti, tra cui “Quasi fratelli” per cui vince il David di Donatello ‘99, e di 4 lungometraggi di “interesse culturale nazionale” : Emma sono io, Last minute Marocco, Questo mondo è per te, Quanto basta, con attori come Favino, Giallini, Dazzi, Mastandrea, Sassanelli, Marchioni, Solarino, Haber. Il suo ultimo film “Quanto basta” è stato venduto al momento in dieci paesi, e in Italia ha superato i centomila spettatori in sale, per poi approdare in Sky cinema e prossimamente in Rai. Il film ha vinto numerosi premi tra cui Italian filmaker award al festival di Denver Colorado, Ajaccio Film Festival, Devour Film Festival (Canada), Miami Film Festival ed è stato incluso nella prima selezione italiana dei film per l’Oscar 2019.

I laboratori di sceneggiatura condotti da Alessio Brizzi forniscono le basi della scrittura per il cinema, concentrandosi sulla realizzazione di sceneggiature per corti, approfondendo la costruzione della struttura narrativa, la creazione del personaggio, la scrittura dei dialoghi.

Alessio Brizzi, laureato in storia del cinema, ha organizzato per oltre 20 anni insieme a Falaschi il festival Storie di cinema – premio alla sceneggiatura. Come sceneggiatore ha scritto numerosi corti, vincitori di importanti premi tra cui l’edizione italiana del Globo d’oro. Insegna sceneggiatura presso la scuola di cinema sin dalla sua costituzione nel 2006.

I laboratori di recitazione tenuti da Arianna Ninchi sono propedeutici alla formazione della professionalità dell’attore cinematografico, danno l’opportunità di partecipare in un ruolo importante ad almeno un cortometraggio e a monologhi/dialoghi filmati, elementi utili per costruire uno showreel.

Arianna Ninchi, figlia d’arte che si forma come attrice frequentando i corsi di teatro del Cimes a Bologna, in seguito è diretta da suo padre Arnaldo in alcune rappresentazioni, partecipa tra l’altro al lungometraggio di Falaschi “Questo mondo è per te” e compie varie esperienze di televisione.

Quest’anno, tra gli altri, cinque ospiti d’eccezione per importanti masterclass: Paolo Sassanelli per regia e recitazione, attore e regista, Nastro d’argento per il film Song’e Napule, Luigi Fedele attore e regista di cortometraggi, per recitazione, attore Nastro d’argento per Quanto basta di Francesco Falaschi, Cecila Dazzi attrice David di Donatello per il film Matrimoni di Cristina Comencini, Sacha Naspini, scrittore e sceneggiatore, reduce successo del romanzo Le case del malcontento in libreria con edizioni E/O, Yozo Tokuda casting director per numerosi film di Carlo Verdone.

Fine principale della scuola è quello di dare un’opportunità formativa e pratica a nuovi artisti nei tre campi descritti e introdurli nel mondo del cinema fornendo un attestato di frequenza dei corsi da esibire nel proprio curriculum, la possibilità di entrare in contatto con i professionisti dell’ambiente cinematografico e di partecipare a festival e concorsi. L’esperienza dei corsi solitamente non si conclude con l’esaurirsi dell’anno accademico ma prosegue con la partecipazione a progetti successivi oltre che con la creazione di gruppi o collettivi da parte dei corsisti più motivati, occasioni per condividere le proprie idee e collaborare a progetti comuni.

I corti della Scuola di cinema hanno partecipato ad importanti festival, tra i quali Fano Film festival, Giffoni Film Festival, Festival internazionale di Genova, Festival Internazionale Ca’ Foscari Venezia, Capalbio Film Festival, Clorofilla,
 Nizza – Cannes Short Film Festival, Festival International du Film sur le Handicap di Cannes.

Particolarmente fecondi gli ultimi anni, con la raccolta di premi e partecipazione ai festival del corto Una bellissima bugia di Lorenzo Santoni e con la partecipazione di numerosi allievi ed ex allievi di recitazione al film Quanto basta di Francesco Falaschi, una commedia di produzione internazionale con protagonisti Vinicio Marchioni, Valeria Solarino , Alessandro Haber e Luigi Fedele. Anche quest’anno sono previsti incontri informali con gli ex allievi che si stanno distinguendo nelle professioni del cinema.

La serata di proiezione del 22 gennaio (ore 21,30 presso cinema Aurelia Antica) prevede la proiezione dei Monologhi realizzati dagli attori allievi dell’ultimo anno, i corti Punti di vista, Prima che sia troppo tardi e Tre mamme disperate degli allievi di regia e sceneggiatura, con la recitazione degli allievi della scuola.

Le iscrizioni per il prossimo anno sono aperte con scadenza al 20 gennaio 2019, per informazioni riguardo ai corsi e alle modalità di iscrizione chiamare il 3291664423, scrivere a scuolastoriedicinema@gmail.com oppure visitare il sito www.storiedicinema.it. Sono previste non meno di 60 ore per regia e recitazione, circa 50 per sceneggiatura.

La Scuola di cinema è patrocinata da provincia di Grosseto e realizzata in collaborazione con Istituto Polo Bianciardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.