Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Treni regionali, nasce il servizio clienti dedicato ai pendolari: ecco di cosa si tratta

GROSSETO – «Nasce in Italia, per la prima volta in Europa, un servizio di customer care dedicato in esclusiva ai pendolari, sui treni e nelle stazioni» ad annunciarlo è Trenitalia in una nota.

«Obiettivo di FS Italiane – chiarisce la nota – migliorare la qualità del viaggio e la vita di milioni di persone che ogni giorno usano i servizi di Trenitalia e chiedono, insieme a puntualità, pulizia e comfort, anche più attenzioni, informazioni e sicurezza. 520 ferrovieri, in prevalenza giovani e neoassunti, 38 desk e box informativi in 34 (*) importanti stazioni italiane, circa 250 milioni di contatti potenziali e la copertura di 100mila treni regionali all’anno: sono questi i numeri del progetto in partenza oggi e destinato ad estendersi ulteriormente con un’attenta focalizzazione al territorio».

«In Toscana – illustra Fs – sono 49 i ferrovieri dedicati a questo nuovo servizio, che esporta nel mondo del regionale alcuni plus che fino a ieri erano prerogativa esclusiva delle Frecce. Di questi 33 (320 a livello nazionale) si dedicheranno all’ascolto, all’informazione e all’assistenza di chi utilizza i treni regionali per lavoro, studio e turismo. Tutti con adeguata preparazione professionale e linguistica, saranno facilmente individuabili da un gilet rosso. A loro si aggiungono, in stazione e a bordo treno, altri 16 colleghi della protezione aziendale (200 a livello nazionale), preparati professionalmente per affrontare e prevenire situazioni problematiche sul fronte della security. Addetti che operano in stretto contatto con le Forze dell’Ordine alle quali è affidata in via esclusiva l’attività di prevenzione e repressione dei reati».

«In Toscana i desk informativi – prosegue la nota – saranno presenti nelle stazioni di Firenze Santa Maria Novella e Pisa Centrale. Lì il personale di Trenitalia sarà in continuo contatto con le Sale operative regionali, cui è affidata un’efficace e centralizzata gestione di ogni eventuale criticità. Il lancio del nuovo servizio è avvenuto in contemporanea in nove stazioni (**), alla presenza delle Istituzioni locali e regionali. Presenti a Firenze Vincenzo Ceccarelli, Assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Toscana e Gianluca Scarpellini, Direttore Trasporto Regionale di Trenitalia Toscana».

«Appena arrivato ho chiesto di essere più vicini alle persone che viaggiano con noi sui regionali e più attenti ai loro bisogni, in particolare nelle ore di punta e sui treni più affollati – ha dichiarato Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, presente a Roma Termini insieme al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Oggi diamo il via, con oltre 500 colleghi ferrovieri, giovani e di più lunga esperienza, a qualcosa di profondamente innovativo mai realizzato finora. Un vero cambio di passo che riguarda l’86% di tutti i nostri viaggiatori e anticipa le sfide del Piano industriale, a cui stiamo lavorando e che presenteremo a breve. Intendiamo riportare così le persone al centro delle strategie di tutto il Gruppo.”

Salgono così a sei i servizi di assistenza a disposizione dei viaggiatori del trasporto regionale di Trenitalia, fra quelli effettuati dal personale in stazione (desk, assistenza a terra, biglietterie), a bordo treno (squadre itineranti in supporto al capotreno) e quelli disponibili sui propri smartphone e tablet (servizio gratuito di informazioni in tempo reale sui treni scelti attivabile con l’App Trenitalia, call center e chat gratuita in caso di criticità (scioperi, interruzioni della circolazione, anormalità).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.