Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Federazione di Atletica leggera apre le porte al Fossombroni

Gli studenti dell’indirizzo sportivo in visita alla Federazione di atletica leggera

GROSSETO – La Fidal apre le porte agli studenti del Fossombroni. Le classi quinte a indirizzo sportivo della scuola di via Sicilia, hanno avuto il privilegio di recarsi a Roma per visitare la Federazione italiana di atletica leggera. Gli studenti sono stati accompagnati dagli insegnanti Gabriella Corzani, Amedeo Gabbrielli e Gianluca Picchi. E’ stato il presidente Fidal Alfio Giomi a ricevere i suoi concittadini e a illustrare agli studenti i compiti istituzionali della Federazione.

Giomi è in carica dal 2 dicembre 2012 e il 6 novembre 2016 è stato rieletto dall’assemblea nazionale per un nuovo mandato in scadenza nel 2020, ma in passato è stato anche insegnante di educazione fisica nelle scuole superiori cittadine. Una figura di spicco che rappresenta un esempio per gli studenti a indirizzo sportivo che hanno mostrato interesse e partecipazione durante la visita svolta a Roma.

A completare il quadro delle nozioni acquisite, sono intervenuti Giovanni Fontana, avvocato che ha illustrato l’ambito della giustizia sportiva e Roberto Pietrogiacomi che ha introdotto gli studenti alla parte della gestione economico finanziaria della Fidal. L’incontro ha presentato, oltre ai risvolti conoscitivi, anche la declinazione dei possibili sbocchi occupazionali inerenti al percorso di studi intrapreso dai ragazzi del Fossombroni. In tal senso, la dirigente scolastica Francesca Dini, ringrazia il presidente Alfio Giomi per la disponibilità mostrata e auspica che a questo incontro possano far seguito altre iniziative collegate alla Fidal, in modo da poter costruire insieme una serie di progetti di alternanza scuola-lavoro. L’incontro di Roma ha rappresentato la prima tappa di un possibile futuro percorso ed è stato suggellato da una targa ricordo consegnata al presidente Fidal e al suo staff.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.