Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Patto per la sicurezza: arrivano la videosorveglianza e il controllo di vicinato

GROSSETO – Nuovo patto per la sicurezza tra Comune di Grosseto e Prefettura. L’accordo prevede alcune innovazioni rispetto alla versione sottoscritta nel 2017: ci sarà una cabina di regia che monitorerà l’attuazione del patto stesso (che durerà due anni rinnovabili), e prevede due protocolli, uno per la gestione di un sistema comunale di video sorveglianza. «Le immagini del sistema comunale di videosorveglianza saranno rese disponibili direttamente per le forze dell’ordine» afferma il prefetto Cinzia Torraco.

Prefettura firma patto sicurezza

Il secondo protocollo riguarda invece il controllo di vicinato «Questo è il primo protocollo di questo genere che firmeremo in questa provincia, altri comuni lo hanno già fatto, in altre zone d’Italia». Il sistema prevede una rete di cittadini che hanno il compito di segnalare eventuali anomalie. Le zone interessate sono tre: Chiocciolaia, Squadre basse e Cernaia. «Si tratta di tanti tasselli che contribuiscono ad una quadro di maggior sicurezza percepita».

E di sicurezza percepita parla anche il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna «Tutti questi elementi vanno a migliorare il rapporto tra amministrazione e Prefettura il cui obiettivo comune è proprio quello della sicurezza in ogni campo, compreso quello dell’abusivismo commerciale». Il primo cittadino sottolinea gli importanti risultati raggiunti negli ultimi anni. «Gli ultimi fatti di cronaca ci danno ragione, l’aggressione non era prevedibile, ma l’aggressore è stato assicurato alla giustizia in tempi brevissimi. Purtroppo un mondo privo da criminalità è impossibile». A questo LINK si possono scaricare il patto e i protocolli firmati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.