Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orienta-To: Confindustria incontra più di 100 studenti per parlare di futuro fotogallery

GROSSETO – L’appuntamento si è tenuto questa mattina, giovedì 15 novembre, alle 10, nella sede di Confindustria Toscana Sud – Delegazione di Grosseto.
Presenti numerose realtà del panorama formativo regionale

Per il secondo anno consecutivo, torna l’appuntamento con Orienta-To, l’evento organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Grosseto, in collaborazione con il Consiglio Regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Toscana, dedicato alle classi 5^ degli istituti superiori. L’obiettivo è quello di presentare ai ragazzi l’offerta formativa post diploma, fornire una testimonianza di alcune aziende che operano nel territorio e fare insieme un focus su professioni, competenze e fabbisogni futuri.

Per fornire un quadro esaustivo dell’offerta formativa regionale, sia universitaria che tecnica, all’incontro che si è svolto oggi, giovedì 15 novembre, alle 10, nella sede di Confindustria Toscana Sud in via Monte Rosa 196, hanno preso la parola alcuni rappresentanti del Gruppo Giovani Imprenditori di Grosseto, della Fondazione Polo Universitario Grossetano, delle Università di Siena e di Firenze, dell’Istituto Tecnico Superiore E.A.T. – Eccellenza Agro-alimentare Toscana e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Presenti, in video conferenza, anche professionisti italiani che stanno lavorando all’estero, in realtà come la New York University, la University of Massachusetts, la Microsoft, la Warner Music e il Secreteriade Justicia in Brasile.

Oltre cento gli studenti intervenuti all’incontro organizzato da Confindustria Toscana Sud Delegazione di Grosseto. All’appuntamento si sono presentati, infatti, i diplomandi grossetani del polo liceale “P. Aldi”, del polo tecnologico “Manetti-Porciatti”, del polo “Bianciardi” (indirizzo tecnico grafico, servizi commerciali) e dell’istituto superiore “Leopoldo II di Lorena” (indirizzi in Accoglienza turistica e Prodotti dolciari).

I lavori sono stati aperti da Andrea Fratoni, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Grosseto “Questo progetto nasce dalla volontà di informare gli studenti che stanno per diplomarsi e fornire loro spunti utili a proseguire lungo un percorso che possa aiutarli a trovare un’occupazione adeguata alle aspettative – ha evidenziato Fratoni –. Nonostante un alto tasso di disoccupazione, infatti, stiamo assistendo a un progressivo disallineamento tra domanda e offerta di lavoro, una situazione in cui le aziende non riescono a intercettare professionisti che le aiutino a essere maggiormente competitive sul mercato e, quindi, generare nuovo lavoro. Per questo è fondamentale che i più giovani abbiano chiaro quale sia il contesto in cui andranno a muoversi, individuando i bisogni espressi dal territorio e dalle aziende e le prospettive future. Con Orienta-To vorremmo proprio colmare questo gap e creare un ponte tra la ricerca di professionalità espressa dalle aziende e chi, a breve, dovrà inserirsi nel mondo dal lavoro. Certamente ogni ragazzo ha le proprie inclinazioni e attitudini, le proprie passioni, che devono assolutamente essere alimentate e sostenute, ma è altrettanto importante trovare un giusto bilanciamento con ciò che viene richiesto e ricercato dalle realtà imprenditoriali presenti sul mercato, che a loro volta stanno subendo un’evoluzione e si stanno dirigendo verso un sistema di impresa 4.0, in cui cambieranno anche le professionalità tecniche e specialistiche da acquisire.”

I lavori sono proseguiti con gli interventi di Daniela Marchini, delegata per l’Orientamento del Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Siena; Massimo Bechi Professore di Scienze e biologia, Agribusiness, Università di Siena; di Annalisa Senserini della Fondazione Polo Universitario Grossetano; di Fabrizio Tistarelli, presidente ITS EAT Eccellenza Agroalimentare in Toscana; di Monia Renzi, amministratore delegato del Bioscience Research Center; di Filippo Mannino dell’area di Ingegneria della Scuola Superiore Sant’Anna; di Giulio Scarti, tutor di Ingegneria Università di Firenze. Ha moderato l’incontro Giovanni Mascagni, responsabile della delegazione di Grosseto di Confindustria Toscana Sud.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.