Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#CastiglioneSicura: dallo Stato 162 mila euro, in arrivo 30 telecamere di ultima generazione

Farnetani: «Il finanziamento del progetto riconosce il grande sforzo progettuale e finanziario che questa amministrazione ha messo in campo per rendere più sicuro il territorio castiglionese».

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – C’è anche il Comune di Castiglione della Pescaia nella graduatoria degli enti varata dal Ministero dell’Interno secondo quanto previsto da decreto sicurezza Minniti che beneficeranno dei contributi per gli impianti di videosorveglianza. Le risorse disponibili, 37 milioni di euro, hanno finanziato i primi 428 Comuni in lista. La cittadina costiera è al 165° posto ed è uno dei 6 comuni della provincia di Grosseto che ne fa parte. Il progetto complessivo che costituiva #CastiglioneSicura ammontava a  194.794 euro e lo Stato ha contribuito per 162mila, prevedendo un cofinanziamento di 32.797 euro inserito all’interno del bilancio comunale.

«I criteri utilizzati per la stesura della graduatoria – spiega il sindaco Giancarlo Farnetani –  sono stati l’indice di delittuosità della provincia e quello comunale, i fenomeni di criminalità diffusa registrati nell’area urbana da sottoporre a videosorveglianza, i residenti».

«Lo scorso  27 aprile – ricorda Farnetani – durante la visita istituzionale al Consiglio comunale  del prefetto di Grosseto Cinzia Torraco, abbiamo siglato il “Patto per la Sicurezza”, e successivamente è stato  presentato il progetto per la videosorveglianza per l’intero territorio comunale».

«Il finanziamento – sostiene con soddisfazione il sindaco – riconosce il grande sforzo progettuale e finanziario che questa amministrazione ha messo in campo per rendere più sicuro il territorio castiglionese. #CastiglioneSicura è stata una scommessa vinta. Con l’attuazione di questa ultima fase si completa il percorso per dotare Castiglione della Pescaia di un importante sistema di videosorveglianza»

«Ringrazio – aggiunge Farnetani – l’Ingegnere Sara Ferri di Netspring per l’importante progettualità, il comandante della Polizia municipale Gemma Bromo e i rappresentanti delle forze dell’ordine che hanno contribuito, con la loro professionalità e conoscenza del territorio, a rendere #CastiglioneSicura completo e funzionale alle esigenze del nostro territorio».

«Saranno installate nuove telecamere, in parte collegate con infrastrutture di rete wired – conclude il sindaco Farnetani –  e questo investimento prevede la realizzazione di una estesa infrastruttura a fibre ottiche dedicata al servizio di videosorveglianza di alta qualità, che consentirà l’acquisizione di eccezionali immagini HD nitide e ben definite sia diurne che notturne».

Una trentina le nuove telecamere che prenderanno posto sul territori comunale e verranno posizionate in via Roma, via Remota all’intersezione con via Mazzini, via XX Settembre, piazza Garibaldi, piazza Orsini, lungo il porto canale, piazza Moni, nel parco giochi di via Vespucci, via Camaiori, piazza Ponte Giorgini, nell’area spettacoli “Orto del Lilli”,. Inoltre, altre quattro telecamere per la ripresa delle targhe  verranno installate: 2 in via del Poggetto – località Ampio sulla strada delle Strette, in via Remota, intersezione via Mazzini e in località La Valle nei pressi della Rombaia.

All’interno del Comando di Polizia Municipale è stato predisposto il centro unico di controllo e gestione del sistema di videosorveglianza e dei flussi video, monitoraggio, elaborazione e conservazione per un tempo limitato alle finalità dell’Amministrazione e nel rispetto degli attuali vincoli posti dalla legge. La centrale dei Carabinieri sarà collegata direttamente al centro unico di controllo tramite un collegamento riservato a fibre ottiche garantendo un accesso immediato ed indipendente al sistema.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.