Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sopralluogo sull’Amiata: «Un tour elettorale. La deputata si fa portavoce di notizie false»

Più informazioni su

SANTA FIORA – «Tra propaganda e interesse pubblico, Ripani sull’Amiata si fa portavoce di notizie false. Una visita sprecata di un onorevole» così Federico Balocchi, sindaco di Santa Fiora, commenta il sopralluogo dell’onorevole di Forza Italia avvenuto nei giorni scorsi.

«La provincia di Grosseto esprime pochi rappresentanti alla Camera dei deputati ed al Senato della Repubblica – prosegue il sindaco – quindi ogni qualvolta uno di loro si reca in visita soprattutto ai territori interni è un fatto importante che dimostra interesse e desiderio di conoscenza. L’onorevole Ripani, eletta nelle liste di Forza Italia, ha compiuto recentemente una ricognizione sull’Amiata soffermandosi nel resoconto che ne è seguito in particolare su Santa Fiora. Nei testi diramati dagli organi d’informazione, però, le valutazioni dell’onorevole appaiono essere un canovaccio da tour elettorale più che considerazioni e proposte fondate su elementi oggettivi.
Elisabetta Ripani nell’occasione non ha richiesto un incontro ai sindaci che, come lei, sono eletti in rappresentanza dei cittadini, ma ha preferito nutrirsi da altre fonti di disinformazione».

«La “parzialità” dei dati che ha ricevuto – dice ancora Balocchi – l’hanno indotta ad affermare il falso e farcire le dichiarazioni di moltissime inesattezze su quanto realizzato sull’Amiata e a Santa Fiora. Nel rispetto del ruolo importantissimo che ricopre vorremmo aiutarla integrando quanto a lei riferito con notizie fondate sulla realtà, sugli atti, sui progetti. Un deputato non può e non deve essere il portavoce di un piccolo politicante perennemente in campagna elettorale personale. Condividiamo soltanto una delle sue affermazioni “l’Amiata potrebbe rappresentare un gioiello d’inestimabile valore, considerate le sue caratteristiche ambientali…”. L’Amiata, infatti, per noi rappresenta un gioiello d’inestimabile valore che abbiamo difeso e difendiamo da tanto tempo perché è la terra dove siamo nati ed è parte dell’identità di ognuno di noi».

«Per quanto riguarda la piscina geotermica, attualmente in fase di realizzazione tra Santa Fiora e Arcidosso, quanto affermato non è vero – sottolinea il primo cittadino – l’onorevole Ripani “replica un suggerimento”, una falsa asserzione che per realizzare la piscina i Comuni avrebbero rinunciato a 1milione e 200 mila euro di contributi. Un’affermazione falsa già smentita mesi fa verbalmente e negli atti pubblici. La verità è che Enel investe 3 milioni di euro per costruire una piscina che poi donerà ai cittadini e altri milioni per il termodotto che fornirà l’area delle Aiole. L’onorevole, invece di lamentarsi, dovrebbe essere contenta che L’Amiata si doti d’infrastrutture che miglioreranno la qualità della vita nella zona. La piscina servita dal teleriscaldamento è un impianto che ben presto sarà una realtà funzionante e che la stragrande maggioranza della popolazione chiede da tempo, assieme alle strutture ricettive, un obiettivo al quale le giunte di Santa Fiora e Arcidosso lavorano da anni perché strategica per il territorio».

«Il nostro consiglio e un appello, infine, all’onorevole Elisabetta Ripani – conclude Balocchi – scelga meglio le sue fonti di informazione, torni sull’Amiata, saremo lieti di accoglierla, discutere insieme a lei dei problemi e dei progetti che come deputato potrebbe aiutare e sostenere in Parlamento. Il bene dell’Amiata passa da una collaborazione tra istituzioni, a tutti i livelli, che unisca competenze, risorse e capacità».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.