Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’impresa di Insieme in Rosa: raccolti 105mila euro

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Superata la cifra dello scorso anno alla “Cena delle fate” al Casa Mora di Castiglione della Pescaia. 105.426,21 euro sono stati raccolti da Insieme in rosa onlus frutto delle attività del 2018 messe in piedi dalla comunità castiglionese accomunata dall’unico scopo di reperire fondi per la ricerca e la cura oncologica.

Un appuntamento record anche nel numero dei presenti, 350 persone, che non hanno voluto mancare la festa di ringraziamento delle “fatine”, coloro che si adoperano per realizzare eventi , creare addobbi di ogni sorta e genere oltre che per realizzare manufatti da premio per lotterie e giochi di gruppo. Tanta la soddisfazione di tutti che non si aspettavano di andare oltre la cifra raccolta lo scorso anno dato il tempo che non sempre ha assistito.

«Un risultato andato oltre ogni aspettativa – commenta la presidente di Insieme in rosa, Donatella Guidi – nonostante alcune iniziative siano state bagnate dalla pioggia, siamo riusciti a fare meglio dell’anno scorso. Il merito va a tutte le fatine di Castiglione della Pescaia, Buriano, Punta Ala, Tirli, Vetulonia, Ampio, Macchiascandona, Pian d’Alma, Pian di Rocca, Ponti di Badia che si sono adoperate per realizzare tanti eventi e per colorare i paesi di rosa, alle 52 associazioni e gruppi , ai medici, alle donazioni che stiamo ricevendo da privati e alle aziende che hanno sostenuto con entusiasmo ogni nostra attività, inclusa la cena di stasera sponsorizzata da Edilmark».

Protagonista della serata è stata la solidarietà e l’entusiasmo che Insieme in Rosa riesce a trasmettere. «Questa onlus merita che vi facciate un applauso perché al di là del bellissimo risultato raggiunto – afferma Giancarlo Farnetani, sindaco di Castiglione della Pescaia – dietro ogni appuntamento dell’associazione, Castiglione della Pescaia riesce ad esprimere uno spirito di squadra, collaborazione e gioia che la contraddistingue. Siete stati bravissimi e le 350 persone a cena stasera lo dimostrano. Complimenti».

La serata è stata anche di divertimento grazie all’animazione e ai giochi organizzati da un gruppo locale di ragazzi che ha fatto andare su degli scii di legno, gruppi di quattro persone, in rappresentanza delle frazioni che si sono cimentati in sfide di velocità. Tra musica e balli si è conclusa la serie di appuntamenti rosa che si trasformerà presto in progetti da consegnare. Il ricavato servirà infatti per l’acquisto di un ecografo di nuova generazione per lo screening e la diagnosi precoce del tumore dell’endometrio e dell’ovaio per il reparto di ginecologia e di ostetricia per un valore di 29.500 euro. Per un nanofotometro, uno strumento che consente di misurare la concentrazione del dna, e un termociclatore per aumentare milioni di volte i geni tumorali da studiare al fine di fornire una terapia personalizzata per coloro che sono affetti da patologie oncologiche e che andranno nel laboratorio di biologia molecolare del Misericordia di Grosseto per un valore di euro 20.130. Con il disavanzo l’associazione sta valutando altri progetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.