Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentato stupro, Uil: «Il parcheggio usato dai lavoratori del centro è buio e insicuro»

Più informazioni su

GROSSETO – «L’aggressione avvenuta nel centro di Grosseto alle ore 6.45 di una donna di 52 anni, che era appena uscita dal lavoro e che, allo stato attuale, risulta ricoverata presso il CTO di Firenze, fa precipitare prepotentemente e, diremmo, tragicamente alla ribalta, la città di Grosseto su tematiche che attanagliano l’Italia ed il mondo intero e che, almeno fino alla data odierna, “parevano” averla risparmiata, oppure solo sfiorata» Sergio Sacchetti, segretario provinciale Uil funzione pubblica, interviene sul tentativo di stupro di un paio di giorni fa.

«L’aggressione è successa in pieno centro storico, a ridosso delle Mura Medicee nella zona del “Vallo degli Arcieri”, il parcheggio che, tra l’altro in pessimo stato di manutenzione, è frequentato (almeno nella tarda serata), da “balordi”, che rendono assolutamente insicura la fruizione della zona per poter recarsi oppure tornare dal lavoro. Eppure quello è il parcheggio dei dipendenti degli uffici del Comune e della Provincia di Grosseto, della Regione Toscana, della “Misericordia”, delle imprenditrici e delle dipendenti dei vari negozi grossetani, nonché delle insegnanti delle scuole del centro storico, senza parlare dei visitatori del centro stesso».

«Ciò – conclude la Uil – rende improcrastinabile un intervento del Comune di Grosseto, sia in termini di ristrutturazione di una manto a “groviera” (quello a “betonelle forate”), ormai da tempo dissestato sia, soprattutto, di un vero e proprio intervento pianificatorio in termini di “sicurezza” per le persone (lavoratori, imprenditori, visitatori), che, specialmente in ore “buie”, si “avventurano” dal vialetto di fronte ai servizi demografici del Comune di Grosseto, fino ad arrivare al parcheggio del “Vallo degli Arcieri” che, anche dalle testimonianze pervenute dai dipendenti del Comune risulta buio e assolutamente insicuro».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.