Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Dolcetto o libretto?” a Capalbio la festa degli spettri insegna l’amore per i libri

Più informazioni su

CAPALBIO – Si sta svolgendo oggi a Capalbio in concomitanza del giorno di Hallowen l’iniziativa per la promozione della lettura “Dolcetto, scherzetto o libretto?” che intende coniugare l’amore per i libri con questa ricorrenza anglosassone sempre più sentita tra i bambini.

La tradizione tanto cara ai più piccoli di andare a bussare in costume alle porte delle case per ricevere un dolce o uno “scherzetto” è diventata un’occasione speciale per avere in dono un libro, tanto da modificare la rituale formula di richiesta in “Dolcetto, scherzetto o libretto?”

In questa giornata i bambini di Capalbio gireranno infatti per le case e i negozi del paese e potranno ricevere, oltre agli agognati dolci o ai simpatici “scherzetti”, dei libri messi a disposizione dal Comune di Capabio, dall’Associazione “Il piacere di leggere” e da singoli privati.

L’iniziativa coordinata dalla docente Stefania La Spina e dalle altre insegnanti dell’Istituto Comprensivo “P.Aldi”, scuola secondaria di primo grado di Capalbio, è stata organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi in collaborazione con il Comune di Capalbio e l’Associazione “Il piacere di leggere”.

L ‘associazione “Il piacere di leggere” sosterrà questa iniziativa cercando di farla conoscere  tra gli amanti dei libri e della lettura a livello nazionale, facendo in modo che la ricorrenza di  Hallowen possa essere festeggiata in Italia d’ora in poi da tutti i bambini pronunciando questa nuova formula creata per l’occasione a Capalbio “Dolcetto, scherzetto o libretto?” per contribuire alla promozione della lettura fra i ragazzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.