Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Miano: “Ci presenteremo da capolista, senza paura. Il resto lo deciderà il campo”

Più informazioni su

GROSSETO – “In Eccellenza sono tutte partite importanti, ma questa avrà qualcosa in più”. Mister Miano non si nasconde dietro le assenze di Andreotti e Molinari, ma anzi ribadisce quanto la squadra non veda l’ora di “scendere in campo per confrontarsi contro una formazione davvero forte”. Il Grosseto va a Livorno da capolista, con tre punti di vantaggio sulla Pro Livorno, e anche se non avrà a disposizione le due punte centrali potrà contare sicuramente su un parco attaccanti di grandissima qualità. Indisponibile anche Del Nero, lasciato a riposo in via precauzionale, mentre Gorelli si è ripreso senza alcun problema e sarà al suo posto a fianco di capitan Ciolli.

 

Come arrivano i ragazzi alla sfida con la Pro Livorno?

“Siamo tutti carichi e non vediamo l’ora che l’arbitro fischi l’inizio. Loro sono una buona squadra e per giunta in un ottimo momento, in cui stanno bene fisicamente e mentalmente. Noi però dobbiamo andare a fare la nostra partita senza alcun timore”.

 

Il pareggio potrebbe essere un buon risultato?

“Andiamo a giocarcela da primi in classifica, perciò non possiamo puntare sul pareggio. Scendiamo in campo e diamo il meglio, poi alla fine vediamo cosa ne verrà fuori. Questo è un test importante, come tutte le altre gare, in più è anche una gara bella da giocare per far vedere un buon calcio. Noi dobbiamo cercare di sbagliare meno possibile, il resto verrà da sé”.

 

I tre valori aggiunti dei livornesi sembrano essere il bomber Pellegrini, il capitano Rossi ma soprattutto il mister…

“Loro hanno una grande personalità e si conoscono bene. Il mister è una persona che sa insegnare calcio e sta portando avanti questo progetto da cinque anni. Rossi oltre a essere il capitano è un giocatore molto importante, in grado di creare spazi”.

 

Cosa farà il Grosseto per arginarlo?

“Quello che fa ogni domenica. Magari approfitteremo delle assenze in attacco per tornare al 433 e inserire Raito a centrocampo, in modo da avere una maggiore copertura”.

 

In attacco oltre a Pirone chi giocherà?

“Ho diverse soluzioni, con Pirone centrale, Camilli a sinistra e a destra uno tra Boccardi e Pierangioli. Viste le assenze in avanti ho convocato anche Patrick Villani, una prima punta molto fisica che potrebbe servirci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.