Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stagione teatrale, torna il giornale di bordo: si chiama “Fila Q” e gli autori sono studenti

FOLLONICA – Il 2 novembre si aprirà la stagione teatrale 2018/19 del Teatro Fonderia Leopolda con lo spettacolo Tutta casa, letto e chiesa che vede protagonista Valentina Lodovini. Come consuetudine dallo scorso anno è pronto per la distribuzione il primo numero del giornale di bordo, strumento informativo e di approfondimento tutto prodotto in teatro. Oltre alle informazioni sugli spettacoli in programma ci saranno occhielli dei protagonisti, presentazione degli attori, annotazioni culturali, storiche, di costume, richiami a libri e film.

Quest’anno il giornale prende il titolo di Fila Q, la fila individuata per ospitare gli addetti ai lavori che quest’anno saranno i ragazzi delle scuole superiori di Follonica, invitati ad assistere agli spettacoli per recensirli, secondo un progetto che li vede coinvolti anche con interviste sia agli artisti che al pubblico. Si tratta di un progetto che rientra all’interno dell’alternanza scuola /lavoro e che oltre alla redazione e confezione del giornale vedrà interessati i social media e la creazione di video riguardanti la stagione teatrale.

La prima di copertina di Fila Q, evidenzia la parola ‘identità’, il tema chiave di questa quarta stagione del Teatro Fonderia: “Identità individuale e identità collettiva – come scrive sul giornale Eugenio Allegri, direttore artistico del teatro – una proposta su larga scala, che chiami tutte le categorie di spettatori… ad una riflessione partecipata e consapevole che riguardi da un lato la nostra identità di moderni cittadini (collettiva) e dall’altro di originali, primigeni esseri umani (individuale)”.

“Il giornale di bordo – dice l’assessora Barbara Catalani – è il mezzo narrativo per spiegare tutta la complessità del progetto completo che è alla base del Teatro Fonderia Leopolda, ma, è anche un importante traguardo di collaborazione tra l’amministrazione e la scuola e in particolare con i ragazzi delle superiori che saranno i veri protagonisti di questo lavoro redazionale che metterà in comunicazione il teatro e la società. Saranno loro il mezzo di informazione, saranno le loro recensioni, i loro interventi quelli che tutto il pubblico e la città leggerà attraverso il giornale di bordo e i messaggi social “.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.