Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolta differenziata, Sinistra italiana: «Il merito non è di Cinelli che voleva abolirla»

Più informazioni su

MAGLIANO IN TOSCANA – «Il sindaco di Magliano Diego Cinelli, nei giorni scorsi, si è assunto la paternità ed i meriti riguardo la realizzazione del progetto di raccolta differenziata proprio a Magliano. La verità spacciata da Cinelli  è una vera e propria bufala» a parlare è il direttivo provinciale di Sinistra Italiana. «Le bugie hanno le gambe corte, ma noi abbiamo la memoria molto lunga. Il progetto di Raccolta differenziata a Magliano è iniziato nel 2005 con Eva Bonini assessore all’ambiente e grazie al lavoro svolto dalla Bonini, nel 2007 il progetto RD a Magliano è divenuto realtà. Questo grazie ad una visione politica sui rifiuti lungimirante, verso“rifiuti zero” contrapposta a quella degli inceneritori, allora dominante nella classe politica locale, di destra e di “sinistra”».

«Anzi – continua la nota di SI – ad onor del vero,  il Cinelli aveva inserito nel programma elettorale l’abolizione della raccolta differenziata e durante il suo mandato le percentuali di raccolta differenziata sono diminuite e ha interrotto per incompetenza mista a mancanza di visione del futuro, quel processo virtuoso che avrebbe portato anche alla riduzione delle tariffe. Tutto questo è ben documentato, i numeri e i dati ufficiali sono chiari ed inconfutabili. Eva Bonini, come capogruppo della lista di  opposizione “Viva Magliano Viva”, insieme a Valentina Cicaloni e Federico Caporali, per tutto il periodo della prima amministrazione Cinelli ha denunciato e fatto presente le negligenze dell’amministrazione nei riguardi di questo progetto/servizio».

«A Magliano – si legge nella nota – Sinistra Italiana non è rappresentata né dalla maggioranza e né dalla minoranza, questo è bene chiarirlo. Il nostro senso di responsabilità, l’amore per il nostro territorio, la difesa delle politiche che da sempre sosteniamo e per le quali ci siamo sempre battuti, ci spinge a dover chiarire e raffermare la verità dei fatti documentando il tutto con chiarezza e trasparenza. Ci sentiamo in dovere di denunciare le modalità con le quali il sindaco Cinelli fa propaganda politica, e l’inadeguatezza con la quale lo stesso Cinelli amministra il Comune di Magliano. Un sindaco che cambia idea quando cambia il vento, che sulla stampa afferma una cosa e in Comune ne fa un’altra, un Sindaco che continua a traghettare il Comune verso il declino economico, culturale e sociale. Le uniche progettualità concrete, vere ed efficaci – conclude SI – sono ancora quelle che il Sindaco Cinelli ha ereditato dalle passate amministrazione». 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.