Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lutto nel sindacato: colpito da un’emorragia cerebrale muore il coordinatore dello Spi dell’Amiata

Centenari: «La morte di Luciano ci lascia senza parole. Ci stringiamo intorno alla famiglia. Domani il commiato»

Più informazioni su

GROSSETO – Colpito da una brutta emorragia cerebrale alla conclusione dei lavori del congresso della Cgil di venerdì scorso, se n’è andato il caro compagno Luciano Ciancetta, coordinatore dello Spi Cgil dell’Amiata.

«Purtroppo Luciano, a soli 69 anni, è troppo presto arrivato alla fine del suo percorso – dice il segretario dello Spi Cgil, Lorenzo Centenari – e ci ha lasciato in uno stato di profondo e inconsolabile dolore. Era una di quelle persone che sapevano coniugare una grande umanità e una riconosciuta competenza sindacale, e nella Cgil mancherà a tutti quanti.

Domani nel primo pomeriggio la salma di Luciano dovrebbe arrivare all’obitorio dell’ospedale di Castel del Piano, prima che venga trasportata a Livorno per la cremazione.

Per giovedì alle 16.00, nella sala della casa del Popolo di Santa Fiora, la famiglia intende organizzare una cerimonia ufficiale di commiato, alla quale come Cgil parteciperemo per salutare Luciano e stringerci attorno alla famiglia. Sono sicuro della partecipazione di tutte le leghe dello Spi, con i compagni dell’Amiata impegnati a convocare i componenti del direttivo di zona per ricordarlo nel modo in cui lui apprezzerebbe: rimettendosi subito al lavoro».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.