Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gas serra a Grosseto: al via il monitoraggio

GROSSETO – Al via il monitoraggio dei gas serra a livello comunale. Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore comunale Simona Petrucci annunciano l’inizio di uno studio in città:  “Partendo dall’esperienza della Provincia di Siena, che procede da un decennio al monitoraggio dei gas serra e ha raggiunto nel 2011 lo status di carbon neutrality (cioè, le emissioni di gas serra vengono compensate dall’assorbimento da parte degli ecosistemi locali) ed essendo a conoscenza che la provincia di Grosseto, se cominciasse oggi, partirebbe da una percentuale di assorbimento delle emissioni pari a circa il 91%, il Comune di Grosseto ha espresso l’intenzione intraprendere il percorso del monitoraggio dei gas serra a livello comunale. Uno dei rari casi in cui una città si muove in questo senso”.

Il progetto si svolgerà in collaborazione con il gruppo di Ecodinamica del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Siena – che effettua il monitoraggio per la Provincia di Siena: in sostanza gli addetti ai lavori – nel periodo di approfondimento – raccoglieranno dati, comparto per comparto, per poi fornire agli enti locali, Comune e Provincia, un quadro preciso relativo ai gas serra. Sulla base di questo studio le Amministrazioni locali potranno pianificare al meglio le politiche ambientali.

“Il Comune di Grosseto – conferma l’assessore Simona Petrucci – cofinanzierà due annualità di assegno di ricerca, anche per conferire all’iniziativa una certa continuità. Lo scopo del progetto è quello di procedere al monitoraggio per cercare di capire l’efficacia delle azioni di governo del territorio anche in termini di mitigazione dell’effetto serra antropogenico. In altre parole, l’auspicio potrebbe essere trovare indicatori e valori che possano informare alcune scelte a livello territoriale e raggiungere concretamente l’obiettivo della sostenibilità nelle sue tre dimensioni economica, sociale e ambientale nella direzione della carbon neutrality”.

Qualche esempio degli effetti di questo studio? Il sistema di governo a livello comunale può infatti agevolare azioni in alcuni settori tra cui l’energia, i trasporti, il riscaldamento, i rifiuti, la gestione forestale. Particolare attenzione sarà dedicata ad esempio allo studio del sistema di gestione dei rifiuti, responsabile di valori percentuali non trascurabili di emissioni di gas serra, come si evince dall’esperienza pregressa del gruppo di ricerca cui è affidato lo studio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.