Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Entrano in funzione le telecamere: il nuovo sistema di videosorveglianza agli ingressi della città

Operativo fra tre settimane. Sindaco Giuntini: “Uno strumento innovativo per la sicurezza della città e il monitoraggio del traffico”

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – A Massa Marittima è in corso di ultimazione e sarà operativo tra circa tre settimane un nuovo sistema di videosorveglianza agli ingressi della città. Le telecamere sono attualmente sistemate in cinque punti: Via della Repubblica, Falusi, Viale Martiri di Niccioleta all’intersezione tra via Gattoli e Via XXV aprile, alla scuola elementare e in Via Gramsci; sempre in questa fase è prevista anche una installazione in Via Ximenes nei pressi del palazzo dell’Abbondanza.“Il tema della sicurezza è molto sentito dai cittadini massetani: questo è il primo passo di un sistema di monitoraggio per mezzo di videocamere – precisa il Sindaco – che prevediamo di implementare sia nelle frazioni, sia nella zona industriale”.

Il sistema è stato realizzato da Netspring s.r.l., la società in house che gestisce i servizi tecnologici per conto della Provincia di Grosseto e dei comuni del territorio. La realizzazione delle nuove telecamere fa parte di un progetto più ampio che riguarda anche i Comuni di Monterotondo Marittimo e Montieri ed è stato finanziato per un costo complessivo di 53.400 euro dall’Unione di Comuni Montana Colline Metallifere oltre ad un contributo della Regione Toscana. Questo sistema di rilevazione, monitoraggio ed archiviazione utilizza le tecnologie più avanzate presenti sul mercato ed è previsto anche l’utilizzo del sistema Targamanent sviluppato da Netspring e in grado di verificare le targhe di ogni singolo veicolo. Alle riprese avranno accesso tutte le forze di polizia che operano sul territorio al fine di ricercare informazioni utili alla loro attività di controllo e repressione dei reati.

“Non è comunque un sistema sanzionatorio – ci tiene a specificare Giuntini – ma uno strumento innovativo che, oltre garantire maggiore sicurezza alla città, sarà molto utile per monitorare i flussi di traffico. Dati importanti per programmare meglio gli interventi sul piano della viabilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.