Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campionato Open Match Race, Rbys passa lo scettro al ravennate Pasini

MARINA DI SCARLINO – Prosegue al Club Nautico Scarlino il Campionato italiano Open Match Race. Nella giornata odierna, contrassegnata da clima estivo e vento termico leggero, in aumento durante il passare delle ore, è stato portato a termine il secondo round robin, e avviato il primo flight delle semi-finali.

 
Dopo aver vinto a mani basse il primo round robin, senza neanche una sconfitta, il team RBYS, capitanato dal romano Rocco Attili, ha dovuto cedere lo scettro nel secondo round robin, al ravennate Jacopo Pasini, veterano della disciplina, e campione italiano per ben sei volte.
I due team citati, pertanto, terminano il ciclo dei due round robin a pari punti, parità sciolta a favore del ravennate.

Campionato 2018 Open Match Race Scarlino (foto I. Fossi)

 
Parità anche tra il 3’ e il 4’, rispettivamente l’umbro Lorenzo Carloia e il polacco Piotr Harasimowicz.
Amaro in bocca per il team locale, capitanato da Piero Romeo, sotto i colori del Club Velico Marina di Grosseto, che sfiorano l’ingresso in semi-finale.
La battaglia si preannuncia agguerrita, nella disputa delle semi-finali e delle finali.
Lo spettacolo sarà garantito, nella giornata di domenica 21 ottobre, al termine della quale emergerà il nuovo Campione Italiano Match Race.
Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Federale, Francesco Ettorre, presente a Scarlino, che ha tenuto a sottolineare come per la Federvela il match race sia un’attività rilevante, sia come disciplina giovanile che assoluta.
“Questo evento” – ha commentato Ettorre – “rappresenta anche un importante momento formativo per i nostri arbitri, permettendoci di accrescere sempre di più le competenze e il grado di preparazione degli Ufficiali di Regata italiani, grazie anche alla collaborazione del circolo ospitante”.
L’evento è organizzato dal Club Nautico Scarlino, con il supporto tecnico di Marina di Scarlino, Resort Baia Scarlino e Scarlino Yacht Service, e la collaborazione tecnica di Harken Italia.

A dir poco interessante e affascinante lo scenario della competizione. Nel cuore della Maremma e dell’Arcipelago Toscano, a poche miglia dall’isola d’Elba, Marina di Scarlino è uno dei porti turistici più sicuri e protetti del Mediterraneo.
Il porto consta di 580 posti barca da 10 a 36 mt, fino 4 mt di pescaggio e di ulteriori 380 per imbarcazioni fino a 12 mt dislocati lungo l’adiacente porto canale. Per un accesso a bordo più agevole e sicuro, sono disponibili ormeggi di tipo Fingers, uno dei valori aggiunti del porto.
Il Complesso offre un’ampia gamma di servizi dal Resort Baia Scarlino (29 appartamenti fronte-mare), ad una ricca Via dello Shopping, ristoranti, pool e beach club. Molteplici le attivita’ ricreative e sportive disponibili sia in loco, che nel territorio. Parte della struttura anche Scarlino Yacht Service, cantiere-refit e altresì centro di assistenza Nautor’s Swan. E’ sede altresì del Club Nautico Scarlino, riferimento per i circuiti internazionali di regate su derive e di altura piu’ rinomati e per iniziative di Team Building.
Nuovo sito: www.marinadiscarlino.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.