Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palestra di Massa Marittima: vicino il finanziamento per il completamento dell’opera

Il Sindaco Giuntini: già avviata la procedura per la manifestazione d'interesse, le opere incompiute non ci piacciono 

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – “Non dire gatto se non l’hai nel sacco” è un proverbio che seguiamo perché vogliamo essere chiari con i cittadini e comunicare le informazioni solo quando sono certe”. Così il sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini, sulla nuova palestra scolastica vicino alla Cittadella dello Studente tornata all’attenzione della stampa locale e rispetto alla quale, dopo la conclusione del primo stralcio dei lavori, si apre finalmente il percorso per il completamento dei lavori, quello che permetterà la fruibilità della struttura in modo da soddisfare al meglio le esigenze delle scuole della popolazione.

“A settembre – ha continuato Giuntini – la Regione Toscana ci ha comunicato che saranno presto disponibili circa 880 mila euro, collegati ad un finanziamento del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca a cui attingeremo grazie ad un bando regionale a cui abbiamo partecipato con ottimi risultati”. Ora si attende solo il decreto di assegnazione che dovrebbe essere emanato entro la fine dell’anno dal MIUR e che riporterà con esattezza le tempistiche da rispettare per il mantenimento del contributo per realizzare il secondo stralcio che renderà la palestra completamente funzionante per l’attività scolastica.

“La palestra fu iniziata alla fine della scorsa legislatura ma le risorse allora disponibili erano insufficienti e poiché le opere incompiute non ci piacciono per niente, in particolare quando si tratta di interventi importanti come questo, ci siamo impegnati al massimo facendo una sorta di staffetta fra Massa Marittima e Firenze: i risultati sembrano essere vicini. Non abbiamo nessun motivo per non credere che questo finanziamento arriverà, e mi auguro che durante l’iter necessario nessuno a Roma, magari per la necessità di far cassa, si metta a disturbare il suo naturale svolgimento visto che in questo periodo le “manine” vanno di moda”. – Chiosa sorridendo Giuntini che conclude: “dalle comunicazioni ricevute ci risulta che il Ministero chieda che le risorse siano spese in tempi rapidissimi, per questo motivo il nostro ufficio tecnico si è già attivato nei giorni scorsi con l’avvio della procedura della manifestazione d’interesse, un atto che abbiamo preferito fare subito per velocizzare il più possibile i tempi della gara per l’assegnazione dei lavori”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.