Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Grifone torna nelle scuole. Ceri: “Ripartiamo dai giovani tifosi”.

Più informazioni su

GROSSETO – “Dobbiamo ricostruire tutto, partendo proprio dai giovani tifosi”. A spiegarci il progetto che porterà i giocatori biancorossi nelle scuole elementari di Grosseto è proprio Simone Ceri, braccio operativo del Grifone. L’accordo, infatti, prevede che per 60 ore nel corso dell’anno scolastico alcuni giocatori del Grosseto “affiancheranno gli insegnanti di motoria cercando di far divertire i bambini e avvicinandoli ai colori della squadra della propria città”.

L’iniziativa è stata siglata con l’Istituto comprensivo Grosseto 5, che comprende le scuole elementari di via Rovetta, via De Amicis e di Braccagni. “Spero che questa – ha spiegato Simone Ceri – sia la prima di una lunga serie di iniziative mirate che mi auguro possano portare una maggiore attenzione da parte della città alla nostra squadra locale. Il nostro pubblico è composto per la maggior parte da over 60 e da pochissimi bambini. Dobbiamo cercare di ricreare la nostra tifoseria visto che su questo punto qua a Grosseto non si è mai lavorato”.

A immergersi nel clima scolastico saranno inizialmente Molinari, Boccardi, Raito e Camilli. “Sono ragazzi che oltre a saper giocare a pallone – continua Ceri – ci sanno fare con i bambini. Sanno farli giocare e trasmettergli la passione per questa squadra. E poi i bambini devono conoscerli, saperli riconoscere e affezionarsi a loro. Devo dire che ho visto davvero un grande entusiasmo anche da parte dell’insegnante, Sara Machetti, e di tutta la direzione scolastica”.

Iniziative così a Grosseto non sono mai state fatte, eppure ci sono esempi importanti in giro per l’Italia. “A Bergamo, ad esempio, quando nasce un bambino l’Atalanta fa consegnare direttamente alla famiglia un bavaglio e altri accessori con il logo dell’Atalanta. Così facendo si instaura da subito un rapporto con la propria città e la propria società di calcio: e questo – conclude Ceri – è il modo giusto di fare cultura calcistica”.

Per promuovere l’iniziativa la società si è fatta creare dall’azienda Stylo Graphics 500 locandine che serviranno anche come omaggio per la partita di domenica contro l’Atletico Piombino. La stessa locandina, infatti, darà diritto a un biglietto per la Curva nord a soli 3 euro, per chi accompagna un bambino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.