Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Biondi: «Istituiremo la Consulta del turismo, e rivedremo la tariffa della tassa di soggiorno»

GAVORRANO – «Le modifiche al regolamento per l’applicazione della tassa di soggiorno saranno una delle prime questioni da sottoporre all’esame della Consulta per il turismo che vogliamo istituire per avere un luogo istituzionale di confronto fra l’Amministrazione Comunale e le rappresentanze locali degli operatori turistici» il sindaco di Gavorrano Andrea Biondi ribadisce così l’impegno preso con le associazioni di categoria. «L’obiettivo – prosegue – è di razionalizzare le scadenze previste per le dichiarazioni con i termini di versamento dell’imposta e di procedere ad una revisione delle tariffe attualmente vigenti».

«Siamo infatti consapevoli del fatto che le attuali aliquote creano uno svantaggio alle strutture turistico-ricettive del territorio, in primis ai piccoli operatori, che si trovano a dover rivedere i prezzi al ribasso per mantenere un certo livello di competitività con le strutture dei comuni limitrofi dove sono previste aliquote di imposta più basse – precisa Biondi -. Siamo al contempo consapevoli che le modifiche sopra dette dovranno essere compatibili con i vincoli del Bilancio comunale, dato che minori entrate significano obbligatoriamente minori spese, e sinceramente sfido qualunque Consigliere comunale, sia di maggioranza che di opposizione, ad indicare un servizio o spesa di personale, al momento rinunciabile per il nostro Comune. Preme sottolineare che l’istituzione della consulta e la revisione del regolamento rappresenteranno solo i primi passi di un percorso di dialogo e condivisione fra l’Amministrazione comunale e gli operatori turistici, nella consapevolezza che l’offerta turistica del nostro territorio presenta ad oggi ampi margini di miglioramento e sviluppo che questa Amministrazione intende favorire ed incentivare».

«In quest’ottica ricordo l’importante opera attualmente svolta dall’Ambito turistico della Maremma Toscana area nord, composto da otto comuni dell’area nord della provincia che in Toscana si sta distinguendo per la progettualità e i risultati ottenuti e nell’ambito della quale il comune di Gavorrano svolge un ruolo fondamentale in termini di collegamento fra la costa e l’entroterra, nonché come sede del Parco minerario».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.