Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Francesco Paolini si prepara al Trofeo Maremma per riscattare un’annata avara

Più informazioni su

FOLLONICA – Il pilota di Montieri Francesco Paolini si prepara a vivere il rally di casa da protagonista, a bordo della Peugeot 306 Maxi di Top Rally. Al suo fianco siederà nuovamente Marco Nesti, difendendo i colori della Jolly Racing Team.
Paolini coronerà il sogno di sedersi al volante della Peugeot 306 Maxi, con la quale affronterà la gara di casa, il 42° Trofeo Maremma, previsto per il prossimo weekend, sabato 20 e domenica 21 ottobre, e valido per il Campionato Regionale ACI Sport.
Sarà un impegno probante per il pilota maremmano reduce da una stagione avara di soddisfazioni (un ritiro al Colline Metallifere in aprile e poi uno stop forzato per problemi alla schiena), ma con l’occasione di riscattare tutte le disavventure patite proprio nel rally a lui più caro.
La vettura che verrà utilizzata in gara, la Peugeot 306 Maxi di classe K11, è una vera e propria icona dei rally, e seppur con qualche primavera sulle spalle è ancora in grado di dar fastidio alle più moderne R5, la top class nei rally regionali come è appunto il Trofeo Maremma. Paolini salirà sull’esemplare del team veronese Top Rally, uno dei più blasonati a livello italiano, e condividerà l’esperienza con Marco Nesti, navigatore di Massa Marittima già protagonista di ottimi risultati sia alle note dello stesso Paolini che nel contesto regionale. Il duo maremmano proverà ad insediarsi nei piani alti della classifica anche grazie al sostegno della scuderia Jolly Racing Team, di cui sia Paolini che Nesti sono portacolori di lunga data.

“Finalmente ci siamo, si torna nuovamente in gara – ha detto lo sportivo – e l’occasione è di quelle ghiotte. La Peugeot 306 Maxi è un sogno che cullo fin da ragazzo, e poterla sfruttare in gara è già di per sé una vittoria. Ovviamente, però, ci sarà da fare i conti con il cronometro e gli avversari, ma sia io che Marco siamo pronti a dare battaglia e non vogliamo certo sfigurare, seppur siano annunciate al via molte vetture in classe R5. Ho avuto modo di testare la vettura, e mi ha subito trasmesso il feeling giusto, è generosa nelle sensazioni provate al volante, pur rimanendo impegnativa da portare al limite. Sono davvero felice di veder diventare realtà questo sogno, e sono ancor più contento di condividerlo con Marco, visto che questo era un desiderio comune. Adesso non resta che aspettare sabato e mettersi in gioco: comunque vada, per me è già un successo esserci con quest’auto”.
La 42° edizione del Trofeo Maremma vedrà la bandiera tricolore dare il via alle ostilità da Via Amorotti a Follonica, a partire dalle 18.45 di sabato 20 ottobre. Dopo il riordino a Bagno di Gavorrano e l’assistenza a Marina di Scarlino, i concorrenti affronteranno il primo tratto cronometrato, la prova spettacolo al Palagolfo di Follonica, di 2,400 km, alle 20.19. Il rally riprenderà domenica 21, con un primo giro composto dalle prove di “Syndial-Capanne”, i cui 7,400 km tornano a disputarsi dopo alcuni anni, “Tatti” di 11,700 km e percorsa in senso inverso rispetto alle ultime edizioni, ed i classici 11,500 km di “Montieri”. La carovana del rally farà ritorno a Marina di Scarlino per il riordino e l’assistenza, prima di ripetere le tre prove speciali, seguite dal riordino a Montieri e di nuovo il parco assistenza a Marina di Scarlino.

Gran finale con il terzo passaggio su “Syndial-Capanne” e “Tatti”, prima che la bandiera a scacchi sventoli, ancora in Via Amorotti, dalle 17.43. Saranno quindi ben 82,800 km di sfide cronometrate, su un percorso complessivo di 402,900 km, che certamente sapranno offrire uno spettacolo di alta qualità a tutti coloro che vorranno seguire la gara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.